Recensione Libro “12 anni schiavo”

Io posso parlare della schiavitù solo per come l’ho osservata, conosciuta e personalmente sperimentata. È mio intento fornire una testimonianza sincera e genuina: voglio narrare la storia della mia vita, senza esagerazioni...
Recensione Libro “12 anni schiavo”

Prezzo: € 9,90

Di cosa parla “12 anni schiavo” di Solomon Northup

Dal libro autobiografico di Solomon Northup “12 anni schiavo” è stato tratto l’omonimo film diretto da Steve McQueen vincitore dell’Oscar 2014 come miglior film.

La pellicola è stata premiata anche per la migliore sceneggiatura non originale e l’attrice Lupita Nyong’o ha vinto l’Oscar come miglior attrice non protagonista.

La storia di Solomon Northup narrata nel libro “12 anni schiavo” è straziante, ma il lettore non potrà non lasciarsi coinvolgere totalmente dalla storia di questo uomo, nato libero, ma che nel 1841 fu rapito diventando schiavo per ben 12 anni.

Il libro venne pubblicato alla metà dell’Ottocento e narra le vicende che riguardarono Solomon, raggirato da due uomini che gli avevano proposto di farlo lavorare come violinista con una paga molto alta.

Quella sera stessa Solomon verrà drogato e venduto al mercato degli schiavi. Senza documenti non poté dimostrare di essere nato come uomo libero e per 12 anni dovette soccombere allo stato di schiavo, uccidendo persino un uomo per difendere la sua vita.

Come gli altri schiavi, anche lui fu trattato come una bestia: non aveva nessun diritto, ed era costretto a lavorare senza sosta facendo i lavori più umili e massacranti in cambio di poco cibo e un tetto da condividere con altri malcapitati.

“12 anni schiavo” di Solomon Northup è una storia violenta, in cui si leggono pagine che graffiano l’anima per la crudezza di alcuni passaggi, ma altro non è che il racconto di ciò che accadde in America e non solo lì, agli schiavi. Quello raccontato in “12 anni schiavo” è uno spaccato di storia che deve essere ricordata, perché certe violenze e inumanità non vengano più commesse.

In questo libro Solomon Northup racconta le vicende che lo riguardarono, mostrando il volto vero delle persone, degli altri schiavi che divennero suoi amici in questi 12 anni, dei suoi padroni che erano il nemico che non si poteva contrastare, ma parla anche di altri uomini, bianchi, che dimostrarono di avere un cuore e con la loro bontà lo aiutarono.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!