Recensione Libro Acquanera

L’amore di un figlio è il sentimento più ostinato di tutti. Dura in eterno, va contro qualunque cosa. È stupido e incorruttibile.
Recensione Libro Acquanera

Prezzo: € 14,90

Di cosa parla Acquanera di Valentina D’Urbano

Abbiamo conosciuto la scrittrice romana Valentina D’Urbano con il suo libro di esordio Il rumore dei tuoi passi, un romanzo che ha lasciato il segno nei lettori per la forza e l’intensità della storia.
Finalmente è uscito Acquanera il nuovo romanzo della D’Urbano pubblicato dalla Longanesi, un libro che conferma il talento di questa scrittrice.

Acquanera racconta una storia tutta al femminile, in cui ci si confronta con l’amore, ma anche con l’odio. Valentina D’Urbano in questo romanzo ci confonde volutamente le idee, fino a condurci allatto finale, in cui ogni cosa torna al suo posto e tutto ha un senso.

Fortuna, la protagonista della storia, ritorna, dopo tanto tempo, nel suo paese di origine, Roccachiara, un luogo attraversato da un alone oscuro, in cui il tempo sembra essersi fermato.
La ragazza ritorna per un motivo ben preciso: è stato ritrovato nel bosco il corpo di una ragazza che potrebbe essere quello della sua migliore amica.

Fortuna è andata via da Roccachiara per sfuggire alle ombre che le vivevano intorno, perché nessun legame l’avrebbe potuta bloccare in quel luogo privo di futuro, perché preferiva dimenticare…

Ma nel mezzo, tra la partenza e il ritorno di Fortuna, c’è una storia intensa, cruda, che prende allo stomaco: quella di un rapporto conflittuale con una madre che non l’ha mai voluta, una donna che parla coi morti, considerata da tutti la pazza del paese, quello di un’amicizia ambigua con una bambina seguita da uno spettro, quella di una nonna che si consuma lentamente per il dolore, ma che ama sua nipote come fosse una figlia.

Acquanera è un romanzo che spiazza per la follia di ciò che Valentina D’Urbano racconta, una storia che però, per quanto surreale possa sembrare, ha le sue radici ben piantate nella realtà.

Leggendo questo libro si ha la sensazione di trovarsi al di fuori di tutto, tempo e spazio, e di guardare un film che solo alla fine comprenderemo veramente, ma nelle ultime pagine i segreti si svelano e ci appare chiaro ogni parte del percorso scritto dalla D’Urbano.

Acquanera è un libro che mostra le luci e le ombre dell’esistenza di tre donne fuori dal comune, che per quanto strane, riusciranno a farsi guardare nella loro interezza senza aver bisogno di sotterfugi.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!