La donna della panchina
La donna della panchina

Recensione Libro Elizabeth Jane Howard. Un’innocenza pericolosa

Recensione Libro Elizabeth Jane Howard. Un’innocenza pericolosa

Recensione Libro Elizabeth Jane Howard. Un’innocenza pericolosa

Adesso Jane riusciva a malapena a camminare. Le ci voleva molto tempo per andare dallo studio alla sala da pranzo servendosi del suo deambulatore, trasalendo per il dolore a ogni passo. Aveva bisogno di una dose supplementare di ossigeno, che le arrivava attraverso dei tubicini trasparenti infilati nelle narici. Tutto le pesava; ma la sua mente era lucida, e si era già avventurata in un altro romanzo che esplorava i Sette Peccati Capitali («Li ho commessi tutti»), del quale aveva scritto all'incirca centosessanta pagine.