Recensione Libro “Attraversandomi”

… scorro per il quotidiano imparando il mio sorriso / dalle parole di una sconosciuta incontrata su uno scaffale / mentre toglievo la polvere agli anni e imparavo / che l’inchiostro assomiglia moltissimo al sangue / e che troppo ne ho perso senza fermarlo sul mio foglio.
Recensione Libro “Attraversandomi”

Di cosa parla “Attraversandomi” di Angela Greco

La raccolta di poesie di Angela Greco dal titolo “Attraversandomi” può essere letta ascoltando i diversi pensieri dell’autrice e cogliere due vite diverse, eppur completamente affini, quella di Roma, città in cui le poesie sono ambientate attraverso delle fotografie, e l’anima di Angela Greco in cui le emozioni sono vissute.

Quelle che la poetessa attraversa sono quindi le strade che le brulicano intorno, ma anche quelle che spesso restano solitarie dentro di lei.

“Attraversandomi” fonde bellezza, paura, pienezza e vuoto allo stesso tempo, sempre raccontando con grande ispirazione i vari sentimenti che invadono e poi spariscono lasciando vuoti incolmabili, per poi ritornare.

Mitologia e realtà, fantasia e concretezza, silenzi e pienezza di voci, tutto ha il suo contrario e tutto si definisce in questo suo contrasto che identifica.

Immagini e parole completano un quadro denso di significati in cui l’anima assume una luce sempre più intensa a seconda della prospettiva da cui il lettore decide di guardare.

Angela Greco nel libro “Attraversandomi” ha trasmesso tutti i suoi sentimenti, che fossero sogni oppure ricordi, li ha fissati su dei fogli attraverso la scrittura e su carta fotografica attraverso immagini scattate.

In questo libro di poesie sono raccontati soprattutto i dettagli, quelli che comunemente spesso non catturano l’attenzione, ma che rendono l’unicità a ognuno di noi. Questi piccoli tratti spesso snobbati sono raccontati con bravura e coinvolgimento da Angela Greco.

Bisogna lasciarsi coinvolgere dalle sue parole, ma anche farsi raccontare la vita dalle fotografie presenti in “Attraversandomi”, prendersi del tempo per riflettere e ascoltarsi: sembra voglia dire questo Angela Greco nel suo libro. E ci vuole un’intensità di sentimenti non comuni per catturare la vita in questo modo, come lo fa lei.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!