Emanuele Marcuccio

Poeta per l'esigenza di esprimere il suo mondo.
Emanuele Marcuccio

Chi è Emanuele Marcuccio

Nato a Palermo nel 1974. Scrive poesie dal 1990, nell’agosto del 2000 sono state pubblicate sue poesie, presso l’Editrice Nuovi Autori di Milano, nel volume antologico di poesie e brevi racconti “Spiragli ‘47”. Partecipa a concorsi letterari nazionali e internazionali di poesia ottenendo buone attestazioni e la segnalazione delle sue opere in varie antologie.

Nel marzo 2009 è uscita la sua raccolta di poesie “Per una strada“, SBC Edizioni, recensita da vari studiosi e critici tra cui Luciano Domenighini, Alessandro D’Angelo, Lorenzo Spurio e Nazario Pardini.
Una sua poesia edita è stata pubblicata nell’agenda 2010 “Le pagine del poeta. Mario Luzi”, da Editrice Pagine di Roma.

Nel 2010 ha accettato la proposta di collaborare con una casa editrice per la scoperta di nuovi talenti poetici, tra giugno 2010 e luglio 2011 ha presentato tre autori, riuscendo così a curare la pubblicazione di tre libri di poesie e, dal 2011 è consigliere onorario del sito “poesiaevita.com”, che promuove anche una sezione editoriale ospitante le collane di opere da lui curate.
Dal 1990 sta scrivendo un dramma epico in versi liberi, ambientato al tempo della colonizzazione dell’Islanda, di argomento storico-fantastico.

Ha inoltre scritto vari aforismi, ottantotto dei quali sono stati raccolti in una silloge “Pensieri minimi e massime“, Photocity Edizioni, edita nel giugno 2012.
Ha curato prefazioni a sillogi poetiche e varie interviste ad autori esordienti ed emergenti su blog letterari. È collaboratore della rivista on-line di letteratura “Euterpe“.

È stato membro di giuria nel concorso nazionale di poesia “L’arte in versi” (2012).
È presente su “Literary“, nell’Atlante letterario italiano, con una sua scheda. Ha in programma la pubblicazione di una seconda silloge di poesie.