Recensione Libro Brazer

Il nostro sogno è quello di una società libera, libera dagli attacchi dei Grenzeriani e dalla tirannia del Governo Centrale.
Recensione Libro Brazer

Prezzo: € 13,90

Di cosa parla Brazer di Andrea Costantin

Torna con un nuovo lavoro in libreria lo scrittore Andrea Costantin, da noi già conosciuto per i precedenti libri, tra cui ricordiamo Gargal, uscito nel 2015. Quest’ultimo si intitola Brazer ed è pubblicato con YouCanPrint.

Il libro è ambientato nell’anno 20XX dopo una guerra nucleare che ha portato distruzione ovunque, ma nonostante tutto, sebbene la Terra si sia trasformata in un deserto, esistono ancora delle piccole aree che possono essere coltivate e che garantiscono la sopravvivenza della popolazione.

A farne le spese sono in particolare i coltivatori che vengono sfruttati e hanno un’unica possibilità per riscattarsi da tutto ciò che stanno vivendo: arruolarsi nell’esercito per uccidere il numero maggiore di Grenzeriani, alieni provenienti dallo Spazio che stanno invadendo il loro mondo. Solo uccidendoli i coltivatori possono sperare di diventare veri e propri Cittadini.

Tra tutti spicca un nome, Val, un orfano che vuole fare di tutto per andare contro il potere e la tirannia del Governo Centrale e combattere contro il dominio e i continui attacchi dei Grenzeriani. È tanto il desiderio di sconfiggerli che si coalizza con degli scienziati ribelli che hanno messo a punto Brazer, un robot da combattimento creato per piegare il male.

Come andrà a finire l’avventura di Val e del robot Brazer? Riusciranno a sconfiggere gli invasori e riportare tutto a come era prima? Per conoscere le risposte, non vi resta che leggere il romanzo proiettandovi in questo mondo fuori dalla normalità, che aspira alla libertà e al progresso.

Il libro Brazer, oltre a contenere delle immagini che completano la storia, alla fine riserva una sorpresa per i lettori, alcune poesie di Andrea Costantin che dimostrano la sua immensa creatività sia grazie alla copertina, anche questa realizzata dalla sua matita, sia grazie alla sua fervida immaginazione.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!