Recensione Libro Ci vediamo a Venezia

Mi sono chiesta quale eredità lasceranno Pei e i migranti della sua generazione. UN giorno troveremo le loro storie nei libri di testo e nei musei? O i loro sforzi e i loro contributi… saranno facilmente dimenticati?
Recensione Libro Ci vediamo a Venezia

Prezzo: € 14,90

Di cosa parla Ci vediamo a Venezia di Suzanne Ma

Uscito il 21 ottobre 2015 per la casa editrice Giunti, Ci vediamo a Venezia di Suzanne Ma racconta una storia vera, il racconto di un sogno, di un viaggio alla ricerca di un futuro migliore e delle problematiche per realizzarlo, dalla Cina all’Italia.

Non è un saggio, non è un romanzo, non è ciò che sarà, è semplicemente il racconto della vita di una giovane immigrata e di tante persone che come lei, arrivando in Italia con tante speranze, le hanno viste infrante, ma non si sono date per vinte.

La giovane Pei in Cina ha tutto quello che una ragazza possa desiderare, ma nonostante la sua vita sia piacevole, decide di raggiungere la madre a Venezia per provare un’esperienza che da sempre le illumina lo sguardo.

Lei, affascinata dalla bellezza della laguna, vuole vivere la sua atmosfera resa magica dalle gondole e dai canali, da quell’acqua che si muove placida tra le costruzioni.

Giunta a Venezia però la giovane si rende conto che la realtà è molto diversa dall’immaginazione e che ciò che le appariva come un sogno mostra spesso il suo lato peggiore. La madre non lavora nella splendida città di Venezia, ma molto distante da lì, in una fabbrica.

Lentamente Pei raccoglie negli occhi le immagini della verità e scopre l’altro lato della medaglia, quella che non incanta, ma mostra la realtà dei fatti. Seppur però sotto il peso dell’inaspettato e dello spiacevole, la ragazza non si arrende, non vuole tornare sconfitta al suo Paese, ma costruire le basi per un futuro migliore.

La scrittrice Suzanne Ma ha incontrato la ragazza dal sogno inizialmente infranto e ne ha raccontato l’evolversi, senza tralasciare nessun aspetto importante e raccogliendo sentimenti, esperienze, incontri, pensieri e difficoltà in un libro, Ci vediamo a Venezia, che fa riflettere con profondità sull’immigrazione e la vita complicata degli immigrati.

Confrontarsi con dei valori, lingua e cultura diversi non è facile, ma grazie all’incontro con qualcuno che è differente da noi possiamo migliorarci, ed è questo forse il messaggio principale del libro Ci vediamo a Venezia. Ma soprattutto questo libro di Suzanne Ma ci porta a guardare la vita di chi arriva nel nostro Paese con occhi profondi, perché l’apparenza inganna, perché gli immigrati che giungono in Italia hanno sogni come noi, ma più impedimenti per realizzarli e spesso non sono accettati e capiti, il che rende tutto più complicato.

Se siete persone dalle larghe vedute, che non si lasciano ingannare dalla prima impressione, se siete predisposti a farvi coinvolgere dalle storie degli altri, quelle intense e che costano fatica per vedersi realizzate al meglio, se le vicende vere vi affascinano più dei racconti costruiti a tavolino, questo libro è per voi.
Scoprirete mondi diversi possibili, ciò che si lascia e l’ignoto verso cui si va incontro con poche cose, quasi nulla con sé, se non il grande desiderio di essere felici.
E poi scoprirete un’Italia inedita attraverso lo sguardo pieno di speranza di Pei.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!