Come faccio a pubblicare un libro?

Uno scrittore emergente ha molte possibilità per pubblicare il proprio libro: eccone alcune...
Come faccio a pubblicare un libro?

Consigli su come pubblicare un libro…

Questa domanda: “Come faccio a pubblicare un libro?” sembra uno dei dilemmi che più assilla uno scrittore emergente. Pubblicare un libro non è di certo un gioco da ragazzi, sono molti gli scrittori esordienti che negli ultimi tempi hanno deciso di mettersi sul mercato per condividere le storie appena scritte.

La concorrenza è davvero tanta per gli autori, soprattutto perché sembra che esistano più scrittori che lettori, e la cosa non gioca certo a vantaggio degli emergenti. Inoltre le case editrici di rilievo, gli editori che hanno fatto la storia come Feltrinelli, Mondadori, Einaudi, Garzanti, solo per citarne alcuni, sembrano prediligere scrittori affermati italiani, con molte pubblicazioni alle spalle o scrittori provenienti dal resto del mondo, che hanno venduto milioni di libri.

Posta così sembra che non ci sia davvero spazio per gli scrittori emergenti, ma non è del tutto vero.
Sono molti, infatti, gli scrittori esordienti che decidono di pubblicare e ce la fanno, certo molti riescono a pubblicare il proprio libro pagando l’editore, comprando copie del proprio romanzo o con il self publishing (pubblicarsi senza un editore), ma dipende sempre dall’esigenza personale.

Pubblicare un libro in questi anni è diventato quasi un bisogno da parte degli scrittori emergenti, che vedono aprirsi dinanzi a loro nuove opportunità, anche grazie a internet e alle nuove forme di pubblicazione, come gli ebook. Quindi, la domanda ritorna: “Come faccio, se sono uno scrittore emergente, a pubblicare il mio libro?”.
Le risposte sono varie…

In questi anni è diventato possibile per uno scrittore emergente scrivere una storia e dopo pochi attimi metterla in vendita su portali come Amazon e allora perché non farlo?

Dopo aver scritto un libro si hanno molte possibilità. Anche un autore emergente, per quanto limitato nella realizzazione del suo progetto, perché non conosciuto, può decidere di inviare la propria opera a case editrici come la Mondadori, la Feltrinelli, la Rizzoli e aspettare una loro risposta in caso positivo. Oppure può decidere di rivolgersi a piccoli editori che trovando buone potenzialità nel suo libro, può scegliere di pubblicare la storia senza richiedere alcun contributo.

Inoltre è possibile decidere di convertire il libro in ebook e metterlo in vendita online, o sempre online scegliere di distribuirlo gratuitamente.

Insomma se vi state ancora chiedendo “Come faccio a pubblicare un libro?” la risposta ce l’avete davanti.
Tra ebook online, il self publishing o attraverso il tradizionale modo di pubblicare il libro in forma cartaceo con una casa editrice, lo scrittore emergente ha una serie di possibilità, tra cui scegliere quella che si ritiene migliore o più adatta a sé.

L’importante prima di pubblicare però è di accertarsi che il libro abbia un buon editing, e sia realizzato al meglio, perché l’occhio vuole la sua parte.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!