Come si scelgono e si acquistano i libri online nel 2015?

Cosa influenza l'acquisto dei libri online nel 2015? Ecco i canali principali per la vendita di libri e ebook sul web.
Come si scelgono e si acquistano i libri online nel 2015?

Quali sono i dati per l’acquisto online dei libri nel 2015?

In occasione della rassegna Editech 2015, un evento sull’innovazione tecnologia nell’editoria libraia, sono stati divulgati i risultati dell’indagine Nielsen per quanto riguarda l’acquisto dei libri e degli e-book sul web.

I dati mostrano chiaramente dove si stia spingendo l’editoria italiana e quali siano le preferenze dei lettori per i loro acquisti sul web. Conoscere i dati di questa indagine sull’acquisto dei libri è importante per gli editori e gli scrittori, ma sicuramente sarà interessante anche per i semplici lettori, che sono l’anello fondamentale di questo mondo affascinante.

Come prevedibile anche per chi l’editoria non la segue, il 97% dei lettori italiani continua a preferire per l’acquisto online i libri in versione cartacea a quella digitale.

Nonostante la vendita degli ebook sia in netta crescita e nel 2014 vi sia stato un aumento rispetto al 2013 pari al 39,4%, di fatto gli ebook attirano ancora pochi lettori, e la vendita del formato digitale si aggira intorno al 4,4%.

In questi ultimi anni sono aumentati gli acquisti dei dispositivi che permettono la lettura della versione digitale. Molti lettori possiedono un Kindle, un Kombo o qualsiasi altra tecnologia utile a questo scopo, ma i lettori ebook si usano poco, perché chi legge preferisce ancora, per un coinvolgimento emozionale, il libro, che nella versione cartacea viene acquistato online nel 97% dei casi.

L’aspetto più sorprendente che riguarda il mercato dei libri, però, si ritrova nei dati che mostrano quali siano le voci che influenzano di più lettori inducendoli all’acquisto dei libri online.

Quali sono i canali preferiti per l’acquisto dei libri online nel 2015?

I dati ci mostrano come il 42% dei libri venga venduto grazie alle presentazioni in libreria. Il luogo più adatto e preferito per l’acquisto resta sempre la libreria, con il 37% delle vendite. I siti dei librai ricoprono il 30% delle vendite, mentre il passaparola incide per il 29%.

Un ruolo davvero importante e fino a ora sottovalutato dagli editori sono i siti e i blog che grazie alle recensioni e alle opinioni convincono ben il 27% dei lettori. Stessa percentuale è data dai quotidiani e magazine, mentre la pubblicità sui quotidiani incide meno, solo il 20%, dato inferiore rispetto al potere raggiunto in questi ultimi anni dai siti blog.

Gli altri canali che indicono sull’acquisto dei libri online sono i siti degli autori e Publisher per il 18%, mentre per il 15% i cataloghi libri, la tv e i film.

Questi appena riportati sono dati che ricoprono la vendita di libri cartacei online. Per quanto riguarda gli ebook la situazione cambia. Il 45% dei lettori acquista sui siti librai, il 32% sui siti di autori e Publisher, il 30% dopo aver assistito alle presentazioni di autori e il 29% grazie ai siti blog.

I dati deludenti per l’acquisto degli ebook riguardano le librerie, ovviamente, che in questo caso sono scelti solo dal 17% dei lettori, mentre il passaparola incide solo del 23%.

In entrambi i casi sono molto importanti le presentazioni dei libri e la visibilità che danno i siti blog. Il web mostra ogni anno di più di raggiungere un potere sempre maggiore nell’influenzare le scelte di chi naviga e acquista libri. E questo non può farci che piacere.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!