Recensione libro “Come una sirena. Rapita dalle sue acque”

Mia madre è incinta. Penso che forse questa nuova circolarità annuncia il mio declino per il nuovo arrivo. Come sole che tramonta e sole che sorge. Nel mezzo solo una breve notte per ricordare.
Recensione libro “Come una sirena. Rapita dalle sue acque”

Di cosa parla “Come una sirena. Rapita dalle sue acque”

“Come una sirena. Rapita dalle sue acque” di Debora Sala è il libro che si è aggiudicato il terzo posto nella categoria “Opere inedite” del Concorso Letterario “Autore di te stesso” – Premio Nazionale Campi Flegrei. Demi, la protagonista del romanzo di Debora Sala, è una ragazza alla ricerca di qualcosa.

Niente di definito, soltanto qualcosa che la porti via, che l’allontani dalla normalità della sua vita e la ricongiunga alla sua amica Misty, saltata fuori dal cerchio che la vita le aveva disegnato attorno. Il romanzo è scritto in prima persona e i pensieri della protagonista di “Come una sirena. Rapita dalle sue acque” sono il binario insicuro su cui si trascina la vita di Demi.

La protagonista del romanzo, straziata dalla perdita dell’amica, intraprende un viaggio senza meta e senza regole, che trascina il suo corpo in giro, mentre la mente continua ad essere risucchiata dai suoi stessi pensieri, proprio come una sirena rapita dalle sue acque.

Debora Sala conduce la sua protagonista in una storia fatta di strappi e cadute improvvise dalle quali risalire per cercare un equilibrio desiderato, ma mai cercato fino in fondo. Lo stile della scrittrice è avvincente, veloce e tagliente: riesce a ricostruire l’angoscia interiore della protagonista, ad annullare i luoghi, esaltando le sensazioni.

“Come una sirena. Rapita dalle sue acque” di Debora Sala, premiato con il terzo posto nella “Sezione Opera Inedita” al Concorso Letterario “Autore di te stesso” – Premio Nazionale Campi Flegrei, è un viaggio interiore tra dolore e dolcezza, che si sviluppa con un linguaggio veloce, specchio fedele dei processi mentali della protagonista.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!