Recensione Libro Coraline

Sognò sagome nere che strisciavano da una parte all’altra, schivando la luce, fino a concentrarsi tutte insieme sotto la luna. Piccole sagome nere con occhietti rossi e aguzzi denti gialli.
Recensione Libro Coraline

Prezzo: € 10,00

Di cosa parla Coraline di Neil Gaiman

Chi non conosce Coraline? Se non avete letto il libro di Neil Gaiman sicuramente avrete visto il film di animazione Coraline e la porta magica al cinema.

La storia è incentrata su una bambina, per l’appunto Coraline, che dopo essersi trasferita da un luogo tanto amato in una nuova casa per necessità dei genitori, comincia ad annoiarsi.

La piccola si aggira per le stanze in cerca di attenzione da parte dei genitori, che però sono sempre troppo impegnati nel fare altro. Quest’aspetto riflette in maniera impeccabile il modo in cui spesso si sentono i bambini, in cerca di avventure e privi delle attenzioni che vorrebbero avere da parte della madre e il padre.

Coraline di GaimanUn giorno, il padre, vedendola ciondolare da una stanza all’altra senza obiettivi e sempre più seccata, le dice di contare tutte le porte e le finestre che ci sono in quest’enorme nuova casa. Gli dà uno stimolo a fare qualcosa da sola, una sorta di avventura innocua, che nel giro di poco si trasforma in un gioco mozzafiato.

Coraline, insieme al lettore inizia da quel momento in poi a vivere in un mondo horror popolato di strani personaggi, intangibili e spaventosamente reali allo stesso tempo, che incutono timore.

Una delle porte, che sarebbe dovuta essere murata, nasconde una casa uguale alla sua in cui vive una madre identica alla sua che però ha due bottoni al posto degli occhi. Inizialmente l’Altra Madre sopperisce a tutte le mancanze della sua vera madre, è affettuosa, presente, dolce e vorrebbe adottarla.

Per quanto Coraline senta di essere voluta bene e trattata con riguardo, si spaventa di questa presenza che lentamente diventa ossessiva e scappa nella sua vera casa, in cui scopre che i genitori sono scomparsi, rapiti dall’Altra Madre.

Coraline a questo punto non può fare altro che attraversare di nuovo la porta e cercare i suoi genitori, ma per farlo dovrà sfidare la strega che si nasconde nell’Altra Madre, una donna cattiva che vuole cibarsi dell’anima della bambina.

La protagonista del libro dovrà escogitare uno stratagemma per mettere in salvo se stessa, la sua famiglia e altri bambini imprigionati in quel posto, insieme all’aiuto di personaggi memorabili e grazie all’immaginazione folle di Neil Gaiman.

Coraline filmCoraline è un romanzo fantasy originale, con illustrazioni di Dave McKean, che in Italia è stato pubblicato dalla casa editrice HarperCollins nel 2003, ora Mondadori, e ha vinto tre premi: il Premio Hugo, il Premio Bram Stoker alla Narrativa per ragazzi e il Premio Nebula per il miglior romanzo breve.

Il romanzo è scritto in modo semplice, indirizzato a un pubblico davvero giovane, ma poiché può apparire spaventoso per alcune tipologie di bambini particolarmente sensibili, Coraline deve essere consigliato con attenzione e solo se certi che non insinuerà la paura nei vostri bambini.

C’è una curiosità davvero interessante che riguarda il libro, l’undicenne protagonista della storia nella prima stesura si chiamava Caroline, ma per un errore di battitura il nome divenne Coraline, lasciato poi così per un’intuizione dello scrittore Larry Niven che lo ritenne più in linea con il personaggio e consigliò a Gaiman di non cambiarlo.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!