Recensione Libro “Correva l’anno del nostro amore”

In quel nascondiglio segreto, Olivia e io ci siamo dati il primo bacio. Era il 1980, avevamo cinque anni.
Recensione Libro “Correva l’anno del nostro amore”

Prezzo: € 16,40

Di cosa parla “Correva l’anno del nostro amore” di Caterina Bonvicini

Il libro di Caterina Bonvicini “Correva l’anno del nostro amore” attraversa una parte di storia italiana importante per il nostro Paese. A essere quindi al centro di questo romanzo non è solo la storia personale dei due protagonisti Valerio e Olivia che negli anni si perdono e si ritrovano sempre legati da un amore unico.

Ciò che la scrittrice Caterina Bonvicini racconta nel libro “Correva l’anno del nostro amore” è anche cosa è accaduto in Italia dagli anni Settanta.

Valerio è figlio di un giardiniere della villa di proprietà della famiglia di Olivia, coetanea di Valerio. I due bambini crescono insieme e giorno dopo giorno costruiscono il loro domani senza neanche comprendere ciò che gli accade intorno. In Italia si diffonde la violenza, c’è precarietà e la politica sembra gestire le pedine della vita di ognuno.

I due bambini crescono e il destino il più delle volte li vuole lontani, nonostante tra i due ci sia un affetto profondo che non può essere diviso. I genitori di Valerio si separano e lui è costretto a trasferirsi da Bologna a Roma, in cui la Banda della Magliana si è insinuata.

L’amore tra i due ragazzi viene contrastato, ma ogni volta che Valerio e Olivia si incontrano, i due capiscono quanto grande sia il loro legame e quanto appaia complesso e ingestibile. Le due strade si allontanano, Valerio abbandona il suo sogno di fare un lavoro in cui gli ideali siano alla base e Olivia si perde in rapporti senza senso.

Intanto gli anni passano e la storia prende il sopravvento sulle vite dei due protagonisti del libro “Correva l’anno del nostro amore”. Valerio ormai è diventato ricco grazie a un lavoro non del tutto onesto e Olivia fa i conti con una realtà dolorosa, senza più punti di riferimento, mentre in Italia siamo nei periodo di Tangentopoli.

Con i figli, e dei compagni, nonostante il distacco imposto a volte dal destino, altre da loro stessi, i due riescono a ritrovarsi, a costruire, distruggere e riprovare ancora tutto d’accapo come se fosse la prima volta e loro fossero ancora due bambini.

La scrittrice Caterina Bonvicini nel libro “Correva l’anno del nostro amoreriesce a tenere viva l’attenzione su una storia d’amore travagliata quanto la storia dell’Italia dagli anni Settanta fino ai primi anni del 2000.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!