Recensione libro “Domande tra porto e mare”

Zia e nipote stavano camminando lentamente sotto un sole accecante, avevano modificato il programma della giornata, ma si sarebbero divertiti ugualmente.
Recensione libro “Domande tra porto e mare”

Prezzo: € 5,00

Di cosa parla “Domande tra porto e mare” di Alessandra Maltoni

Carlo e Rosa sono i protagonisti del romanzo “Domande tra porto e mare” di Alessandra Maltoni. Il piccolo Carlo e la zia Rosa vanno spesso a fare giri turistici insieme e il nipotino non perde occasione per dare cibo alla sua fervente curiosità

“Domande tra porto e mare” inizia con i due protagonisti che tentano di raggiungere il Porto Canale di Marina di Ravenna per un entusiasmante gita in barca. Durante il percorso la curiosità di Carlo sarà prontamente soddisfatta dalle parole di zia Rosa che fa di tutto per insegnargli nel miglior modo possibile le meraviglie del mondo.

I protagonisti di “Domande tra porto e mare” però, dovranno arrendersi all’evidenza: la loro gita in barca è rimandata perché hanno fatto troppo tardi. Ma la cara Zia Rosa non si perde mai d’animo e per imparare c’è sempre tempo.

Anche restando sulla terra ferma si posso apprendere tante cose, raccontare storie e conoscere persone che rendono speciali anche i giorni nati sotto una luna dispettosa. E’ così che Carlo apprende dalla zia tante notizie su Marina di Ravenna, la città dove è ambientata la storia, e il suo fantastico Porto-Canale.

Alessandra Maltoni, in “Domande tra porto e mare” dipinge con tenerezza scene di vita quotidiana di una zia con il suo nipotino e trova il modo di far passare informazioni e nozioni, a volte anche difficili da spiegare, utilizzando un linguaggio a prova di bimbo. Un romanzo educativo, tenero e sicuramente interessante per conoscere sempre meglio il territorio in cui si vive.

Chi è Alessandra Maltoni

Alessandra Maltoni vive a Ravenna ed è una scrittrice molto prolifica. Ha dato alle stampe due sillogi dal titolo “Tracce di riflessione nell’ombra poetica” e “Patchwork poetico”. Alcune sue opere sono state tradotte in spagnolo dal “Centro poetico di Madrid”. Ha pubblicato l’opera “Da Ravenna racconti tra i numeri” ed è curatrice dell’antologia “La parola e i suoi approdi”.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!