Recensione libro “Due pinte di birra”

Soprattutto il capitano. Francesco Schettino. Dovrebbero metterci lui a gestire l'euro. Lui saprebbe quando mollare la barca che affonda. Altroché.
Recensione libro “Due pinte di birra”

Prezzo: € 14,00

Di cosa parla “Due pinte di birra” di Roddy Doyle

Il libro “Due pinte di birra” di Roddy Doyle raccoglie le conversazioni in birreria che due amici di bevute tengono tra loro ogni settimana. Il libro propone in secchi discorsi diretti le chiacchierate alcoliche dei due protagonisti, di cui non si conoscono i nomi. I due parlano di tutto: dal calcio, alla politica passando per la famiglie ed eventi luttuosi.

La struttura del libro “Due pinte di birra” è molto essenziale: poche pagine di dialogo diretto tra i due e una data alla fine della loro discussione. Tutto molto minimale, eppure la bellezza del libro sta nella capacità che ha Roddy Doyle di far apparire intorno ai due un intero mondo. Pur non accennando al resto, leggendo gli scambi alcolici dei due amici, nella testa del lettore si delinea un mondo e un contesto in cui inserirli.

Dalle loro chiacchiere si capisce che sono irlandesi, sposati, che uno dei due ha un nipotino, che amano il calcio, che si interessano di musica, di politica e delle sorti del pianeta in generale. In “Due pinte di birra” di Roddy Doyle i due amici si emozionano per la vittoria di Barack Obama, si commuovono per la morte di Withney Houston e si trovano a parlare di calciatori guardandoli da un punto di vista mai preso in considerazione prima.

I veloci scambi di battute tra gli amici protagonisti di “Due pinte di birra” mettono in mostra due caratteri un po’ burberi, inclini al pessimismo ma che riescono a lasciarsi alle spalle qualsiasi evento con una leggerezza quasi imbarazzante. Con il piglio tipico degli irlandesi, i due protagonisti venuti fuori dalla penna di Roddy Doyle fanno ridere, sorridere e riflettere sull’importanza dei gesti quotidiani.

“Due pinte di birra” di Roddy Doyle è un romanzo dallo stile molto particolare, che con leggerezza accompagna il lettore in una fumosa birreria irlandese per lasciargli respirare saggezza popolare e semplice, disincantata, vita di tutti i giorni.