Recensione Libro È così che si uccide

L'indagine stava assumendo i contorni di una caccia. E lui, a riposo da tanto, troppo tempo, non voleva farsi sfuggire la preda, adesso che l'aveva fiutata. Adesso che aveva scovato le prime tracce.
Recensione Libro È così che si uccide

Prezzo: € 16,90

Di cosa parla È così che si uccide di Mirko Zilahy

In uscita il 4 gennaio 2016, in libreria da pochi giorni, È così che si uccide, il thriller di Mirko Zilahy ha già raggiunto ottimi risultati nella vendita, soprattutto online, grazie a un’ottima pubblicità della casa editrice Longanesi e alla trama avvincente del libro.

Già prima della pubblicazione È così che si uccide è stato osannato come il caso editoriale del 2016 dagli editori e degli addetti ai lavori, non solo in Italia ma anche a livello internazionale.

Nel nostro Paese abbiamo il re del thriller, Donato Carrisi, che ha soggiogato i lettori anche con il suo ultimo romanzo, La ragazza nella nebbia, ma a parte lui non viene in mente nessuno di così bravo nello scrivere thriller ben congegnati e dallo stile marcatamente americano.

Fortunatamente sembra che la tendenza stia cambiando e a mio modesto parere credo che Mirko Zilahy con il suo thriller d’esordio È così che si uccide, conquisterà critica e lettori.

Una serie di omicidi, inizialmente considerati slegati, ma poi ricollegati alla mano di un unico serial killer, sta spaventando Roma. A indagare sul caso è chiamato il commissario Enrico Mancini, un uomo discreto, che non ha ancora superato la morte della moglie, portata via velocemente da una malattia.

Il suo pensiero del commissario, durante tutto il libro, sarà sempre invaso dal senso di impotenza per quello che non ha fatto quando ha scoperto della malattia della moglie e per l’incapacità di stare realmente accanto alla consorte, che l’ha lasciato troppo velocemente, senza che lui se ne rendesse pienamente conto. Ma questo è l’aspetto personale che fa da contorno alla storia e che lo scrittore Mirko Zilahy ha utilizzato per tracciare un profilo psicologico instabile del commissario, rendendocelo umano e fragile, quindi più simpatico agli occhi del lettore.

Poi c’è invece l’aspetto predominante del libro È così che si uccide che è quello legato all’indagine e allo svolgersi degli eventi che portano alla risoluzione del caso.

Il corpo della prima vittima, donna, non è stato identificato, l’unica cosa certa è che lei è stata uccisa con una cura maniacale, come se a compiere il delitto fosse stato un chirurgo esperto.

Mancini è uno dei più bravi nello scovare i killer seriali ed è chiamato a formare una squadra per trovare nel più breve tempo possibile il responsabile. Nonostante non si sia ancora abituato alla visione dei corpi martoriati dalla follia dei killer, il commissario non si lascia ingannare e va dritto avanti per la sua strada fino a quando non ha risolto il caso.

Non è facile, però, riuscire a mettere insieme i pochi tasselli fatti di indizi che lascia, forse di proposito, il killer. Lui mette in scena la sua orrenda opera d’arte, mostrando a tutti il suo spettacolo e facendo capire come si uccide secondo il suo metodo morboso.

I personaggi del libro sono descritti con meticolosità, mettendo in risalto in particolare l’aspetto psicologico ed emotivo di ognuno di loro, per creare sintonia tra i protagonisti e il lettore. Non si potrà non amare la spigolosità del commissario Mancini, uomo fragile e determinato allo stesso tempo, che nel privato dimostra di essere intimamente legato all’amore che ancora prova verso la moglie.

Roma, la città in cui il libro è ambientato, appare nella sua bellezza e nella sua pericolosità pagina dopo pagina, diventando spesso il fulcro della storia. E lo scrittore Mirko Zilahy è davvero bravo a realizzare tutto questo con una scrittura aulica, ricercata e bella, ma anche alla portata di tutti.

È così che si uccide è uno di quei libri che coinvolge dalla prima pagina fino alla sua conclusione, in cui il pathos cresce e appassiona, spingendo il lettore ad andare oltre per sapere qualcosa in più dell’indagine e della vita di chi è coinvolto in questa tremenda storia.

È consigliata la lettura del libro È così che si uccide certi che sia uno dei più bei thriller italiani degli ultimi anni.

Booktrailer del libro È così che si uccide:

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!