Ebook o libro cartaceo, qual è il migliore tra i due e chi vincerà?

Qual è il preferito per gli italiani: il libro o l’ebook? E cosa spinge un lettore a scegliere l’uno o l’altro?
Ebook o libro cartaceo, qual è il migliore tra i due e chi vincerà?

Pregi e difetti degli ebooks. Confronto tra il libro stampato e l’ebook

Da alcuni anni esiste una forma alternativa al classico e tanto amato libro: l’ebook.
L’ebook è un libro, ma in formato digitale a cui si accede tramite computer e dispositivi come lo smartphone o il tablet. Da qualche anno sono stati creati gli eReader, dei dispositivi appositi per la lettura di testi digitali.

Dopo questa piccola premessa su cos’è un ebook, passiamo al confronto con il classico libro.
I lettori italiani restano fedeli al fascino del libro stampato, ha ancora bisogno di sfogliare le pagine, sentire la ruvidezza della carta sotto i polpastrelli e l’odore che già di per sé racconta una storia.

Ma l’ebook si sta diffondendo sempre di più nell’utilizzo e non sono poche le persone che hanno acquistato gli ebook reader per leggere un libro, una rivista o un giornale in maniera differente da quella finora conosciuta.

In Italia siamo tradizionali e i cambiamenti spesso non ci piacciono, ma sarà per questo che gli ebooks non hanno ancora ottenuto il successo sperato dai suoi sostenitori? Oppure il prodotto va ancora perfezionato e non è ancora comodo leggere un ebook?

Sicuramente il libro, per la maggior parte dei lettori, è considerato un oggetto inestimabile e di valore, soprattutto quando racchiude in sé una storia di rara bellezza. Molti sono i lettori che amano ritagliarsi del tempo per dedicarsi alla lettura di un libro e desiderano poterlo sfogliare, lasciarsi conquistare dalla copertina, dalle parole stampate e dall’odore della carta.

Ma a rendere poco competitivi gli ebooks non è solo questo, quanto la mancanza di perfezione che l’ebook reader sembra non aver ancora raggiunto. Di certo acquistare un ebook è meno costoso di un libro, e si può leggere anche al buio, cosa che per il momento i nostri occhi non ci permettono di fare con un libro. Vero è che gli ebooks non occupano spazio nella libreria essendo raccolte in un ebook reader, ma non so se questo vada a vantaggio dell’ebook, visto che i lettori amano le proprie piccole biblioteche. A suo favore c’è che l’ebook può essere ingrandito e quindi chi ha problemi di vista è aiutato nella lettura. Inoltre con l’ebook si evita lo spreco della carta.

Però i suoi svantaggi per il momento lo rendono poco competitivo. Sarà che i libri si possono prestare, che sono affascinanti, che a differenza degli ebook reader non si rompono, sarà che i libri ci tengono compagni e con i loro colori, odori e parole stampate ci trasmettono emozioni. Sarà per tante altre ragioni che gli appassionati di tecnologia non comprendono, ma per il momento non c’è storia: i libri restano la scelta migliore per gli italiani, nonostante da anni si preannunci la fine del libro cartaceo.