Recensione Libro Fiammetta

Fiammetta sapeva che tutto quello che stava vivendo non era esattamente la vita ma una scheggia di felicità nel tempo e incastonata in un altrove.
Recensione Libro Fiammetta

Prezzo: € 19,00

Di cosa parla Fiammetta di Emanuela E. Abbadessa

Parlare di Fiammetta di Emanuela E. Abbadessa come di un romanzo d’amore è davvero riduttivo, perché leggendo questo libro è chiaro l’intento della scrittrice, che è sì quello di raccontare una relazione sentimentale tra uomo e donna, ma anche e soprattutto di dare ampio respiro alla figura femminile protagonista della storia.

Fiammetta è una donna di fino Ottocento che si distingue per intelligenza e sensibilità, che ama il suo lavoro da insegnante e lo svolge con passione e prendendo sotto la sua ala protettiva gli alunni più bisognosi.

Fiammetta è una giovane che non vuole essere soggiogata dalle regole di una società arretrata e chiusa in se stessa, una società certa che le proprie convinzioni siano sane e veritiere. Lei vuole mostrare il suo animo e non se ne vergogna, vuole amare la poesia e fantasticare sul cambiamento possibile della sua esistenza.

Quando l’occasione le si presenta, sa coglierla al volo. Dopo un incontro con il suo poeta siciliano prediletto, Mario Valastro, tra i due scocca la scintilla e in seguito a una lunga corrispondenza, messa in pericolo dal tentato boicottaggio della madre e della zia di Mario, i due convolano a nozze.

La passione li travolge, i due novelli sposi vivono la loro luna di miele come se fosse un sogno, amandosi e godendo ogni piccolo istante che li vede insieme. Fiammetta però ancora non sa cosa l’aspetta nella casa in cui andrà a vivere con il marito: due donne che faranno di tutto per rovinare il rapporto tra lei e Mario.

Le ragioni di questo cambiamento nella relazione tra gli sposi hanno radici profonde che il lettore scoprirà attraverso gli atteggiamenti di Mario, i finti sorrisi di sua madre e sua zia che giorno dopo giorno tesseranno il loro piano per allontanarli, e attraverso un amore mal vissuto, quasi come se fosse assente, che rovina i rapporti tra gli individui.

C’è poi dell’altro in questo romanzo di Emanuela E. Abbadessa, una vicenda ispirata a un fatto realmente accaduto a cui lei si rifà imbastendo poi la storia di immaginazione, di proiezioni possibili e scelte narrative che nulla hanno a che vedere con la realtà.

In Fiammetta si possono leggere varie interpretazioni, che vanno al di là della storia d’amore, in particolare si possono approfondire gli atteggiamenti degli uomini verso le donne, comportamenti sporcati dai pregiudizi del sesso maschile verso quello femminile che per anni sono riusciti a limitare la libertà di espressione delle donne.

Inoltre il libro, pubblicato dalla casa editrice Rizzoli, è raccontato con una ricercatezza del linguaggio e una cura nella narrazione che spiazza: una scrittura come quella di Emanuela E. Abbadessa è davvero rara nella letteratura italiana di questi ultimi anni.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!