Gli editori e le novità che propongono in libreria nel 2015

La lettura è alla base di una buona società e in quanto tale va stimolata.
Gli editori e le novità che propongono in libreria nel 2015

Le novità che propongono le case editrici italiane in libreria

Più volte a settimana vado in libreria per scoprire le novità proposte dalle case editrici e tutti i mesi leggo Il libraio e Mondadori Store Magazine per tenermi aggiornata sui libri appena usciti nelle librerie e le classifiche di vendita. Ovviamente navigo in Internet per avere maggiori dettagli sulle trame e sulle curiosità legate alle novità dell’anno. Insomma sono un’amante dei libri, quelli da sfogliare e odorare, ma anche da scoprire in altro modo…

Ogni volta mi trovo a sottolineare e ad appuntarmi titoli di novità che vorrei leggere, ma poi mi rendo conto che non posso stare al passo con tutti i libri che escono, sono troppi e tutti sembrano degni di essere letti.

Da amanti dei libri e della bella scrittura non posso non lasciarmi cogliere dalla lettura compulsiva di libri di ogni genere. Mi sono riscoperta a oltre trentanni un’appassionata di romanzi distopici, mi catturano i fantasy e non disdegno neppure libri politici e sociali.

Leggo un po’ di tutto, ma vorrei leggere sempre di più e negli ultimi anni, in particolare nel 2014 e nel 2015, sono stata soddisfatta dell’impegno delle case editrici italiane.

Nonostante la crisi del settore, o forse proprio a causa del calo delle vendite, gli editori italiani nel 2015 si sono aperti a nuove avventure, sono più interattivi, usano i social network per annunciare le novità in libreria e le presentazioni, pubblicano riviste, hanno aperto blog in cui si discute di libri, richiedono recensioni ai siti di letteratura e diffondono comunicati stampa non solo sui giornali ma anche su Internet.

Inoltre gli editori nel 2015 hanno dato maggiore risalto agli scrittori emergenti e in generale agli scrittori italiani. Finalmente stanno puntando un po’ di più sulle risorse interne, che sicuramente fanno anche risparmiare dei soldi.

Noto più attenzione da parte degli editori, che probabilmente stanno pubblicando meno novità e più classici, ma quei pochi libri che pubblicano, soprattutto in certi periodi dell’anno, come in prossimità dell’estate, sono quelli che possono diventare best sellers, che sicuramente venderanno tanto e sono di maggiore qualità rispetto agli anni scorsi. Ormai molte novità italiane le ritroviamo alti nelle classifiche di vendita e ci restano per parecchie settimane.

La strada dell’editoria italiana sembra proprio quella giusta, soprattutto da quando hanno dato maggior importanza alle Fiere dei Libri e stanno cercando alternative pubblicitarie.

La lettura è alla base di una buona società e in quanto tale va stimolata. Le case editrici italiane stanno lavorando anche per questo e noi nel nostro piccolo, con il nostro sito Recensione Libro.it proviamo a rendere un po’ più intrigante questo fantastico mondo.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!