Recensione guida Alta Via 1 delle Dolomiti da Monguelfo a Belluno

Da Monguelfo a Belluno: la guida per escursionisti Alta Via 1 delle Dolomiti di Paolo Cervigni.
Recensione guida Alta Via 1 delle Dolomiti da Monguelfo a Belluno

Prezzo: € 19,00

Di cosa parla Alta Via 1 delle Dolomiti da Monguelfo a Belluno di Paolo Cervigni

Con ben 19 tappe e 7 varianti, una cartografia inedita in scala 1:50.000 e i grafici altimetrici, la guida trekking Alta Via 1 delle Dolomiti di Paolo Cervigni è un valido aiuto per gli escursionisti che vogliono affrontare il percorso che porta da Monguelfo a Belluno.

Questa guida pubblicata da Outdoor Editions fornisce tutte le informazioni utili per organizzare l’escursione di uno dei più bei percorsi nord-sud delle Dolomiti.

La via che conduce da Monguelfo a Belluno ha un grado di difficoltà più complesso rispetto ad altri percorsi, poiché gli itinerari sono classificati in quattro categorie: T ovvero Turistico, E che corrisponde a Escursionisti, EE Escursionistico per Esperti e infine EEA che sarebbe Escursionistico per Esperti Attrezzati.

Alta Via 1 delle Dolomiti da Monguelfo a Belluno si presenta con 12 tappe più 7 varianti dell’Alta Via. I percorsi sono molto differenti sia per chilometri da percorrere sia per durata, con salite e discese molto variabili in termini di metri.

Il percorso più lungo è di circa 20 chilometri per un tempo di percorrenza di oltre 9 ore ed è quello che va dal Rifugio Lagazuoi al Rifugio Nuvolau.

Il periodo consigliato da Paolo Cervigni per affrontare questo magnifico percorso delle Dolomiti di 12 giorni di trekking è giugno-settembre. La guida  Alta Via 1 delle Dolomiti è la prima ad attraversare questo territorio, a cui hanno fatto seguito altri 10 trekking di alta quota che oltrepassano il gruppo montuoso Patrimonio dell’Unesco.

Dalla valle di Braies si attraversano gli altipiani di Fanes e Sennes, per poi passare a fianco della piramide della Tofana di Rozes. Il percorso prosegue salendo sul Nuvolau, per arrivare, dopo essere passati a fianco del Pelmo, del Civetta e della Moiazza, al Passo Duran. Si scavalca poi il gruppo San Sebastiano-Tamer, per giungere di fronte alla Schiara, l’ultima bastionata di rocce verticali che preludono alla pianura veneta, prima dell’ultima tappa che porta a Belluno.

La maggior parte dei percorsi sono abbastanza brevi e di facile percorrenza anche per un escursionista mediamente allenato, ma l’itinerario è discontinuo, così come le difficoltà delle tappe rimanenti, che richiede una maggiore preparazione.

Per questo la guida trekking Alta Via 1 delle Dolomiti da Monguelfo a Belluno di Paolo Cervigni sarà utili per escursionisti con un medio allenamento, perché potranno organizzare le tappe nei minimi dettagli, ma è consigliata anche agli escursionisti esperti che grazie a mappe, grafici, immagini e informazioni utili potranno pianificare al meglio l’itinerario.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!