Recensione Libro “Ho baciato una strega”

Ricordi, un giorno ti dissi che il primo comandamento della mia religione dice: Finché non fai del male a nessuno, fa ciò che vuoi.
Recensione Libro “Ho baciato una strega”

Prezzo: € 12,00

Di cosa parla “Ho baciato una strega” di Diego Galdino

Lo scrittore Diego Galdino nel suo ultimo romanzo “Ho baciato una strega racconta una storia di tentazioni e pericoli, di passioni e smarrimenti, della mela di Adamo ed Eva in una chiave assolutamente moderna.

Padre Lowel finisce la sua omelia come ogni domenica. Ma il pensiero torna sempre alla sua infanzia, alla famiglia, in particolare ricorda la sorella che ha perso di vista, dalla quale si è allontanato dopo un periodo di grande dolore, fino a non avere più notizie di lei.

Un giorno, però, mentre il protagonista di “Ho baciato una strega” siede nel suo giardino, si trova dinanzi la sorella con una neonata in braccio, Sara. Lei gli racconta la sua storia ed essendo in pericolo di vita, decide di affidargli questa bambina bellissima.

Padre Lowel l’accoglie nel suo abbraccio e la cresce intenerendosi ad ogni sguardo. Tutte le volte che la nipote ne combina una delle sue, gli chiede scusa dicendo: “Zio, sono stata cattiva ed ho baciato le streghe”, ma cosa vorrà mai dire?

Una strega appare realmente nel racconto di Diego Galdino, una donna, Nicole, dai poteri magici, che all’inizio del libro fa un sogno strano il cui significato verrà svelato solo alla fine del romanzo.
Quando Sara si ammala, padre Lowel si sente smarrito. La bambina ha bisogno di un trapianto di cuore ma per farlo ci vuole una quantità di denaro che lui non possiede.

Come nelle migliori favole si materializza un ragazzo che, in cambio dei soldi necessari, gli chiede di far innamorare una strega. Padre Lowel non avendo scelta, volendo a tutti i costi salvare la nipote accetta e fa il suo personale patto con il “diavolo”, non immaginando neppure lontanamente di potersi innamorare a sua volta della strega e non sapendo in che guaio si è andato a cacciare.

Chi è quest’uomo misterioso che si è fatto carico di tutte le spese dell’operazione? Cosa vuole realmente? E come mai compare all’improvviso dal nulla e sembra sapere ogni cosa nell’attimo in cui sta per succedere?

Questi sono solo alcuni degli ingredienti del romanzo “Ho baciato le streghe” di Diego Galdino, una storia densa di emozioni che proietta in un mondo distante anni luce da noi ma che sembra fondersi facilmente con la realtà quotidiana.

Una storia d’amore, quella di uno zio per sua nipote, di un prete per la sua chiesa e di un uomo per una donna.

Sacro e profano si mescolano, bene e male si confondono, dolore e felicità si annullano e poi risorgono sotto un’altra veste, ancora più affascinante.

“Ho baciato una strega è un romanzo fatto d’incantesimi, di rinunce, di peccati e redenzioni.
Lo scrittore Diego Galdino ci catapulta in uno spazio bello da leggere, da immaginare, da provare.
Un romanzo che cattura una parte di chi si trova a leggere tra le righe e vuole credere nella fantasia.

Chi è Diego Galdino

Nasce nel 1971 a Roma. Appassionato sia di cinema che di letteratura, soprattutto quella anglosassone. Ha scritto i romanzi “Leonor” con cui si è aggiudicato il Premio Un libro per l’estate, “Il mondo di Christina”, “Una casa a metà”, “Il cardo di Yosemite” e “L’osservatore di foglie”.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!