Recensione Libro I cavalieri del Nord

Tutto quel sangue, tutti quei morti… era dunque quella la misericordia di Dio?
Recensione Libro I cavalieri del Nord

Prezzo: € 16,90

Di cosa parla I cavalieri del Nord di Matteo Strukul

Premetto che non sono amante del genere e per questo sono rimasta ancora più sorpresa della bellezza del libro I Cavalieri del Nord di Matteo Strukul, uscito nelle librerie italiane il 22 ottobre 2015.

Prima di parlarvi della trama del romanzo, voglio spendere due parole a favore della bella edizione pubblicata da Multiplayer Edizioni, curata nel particolare.

Una mappa iniziale, qualche illustrazione in bianco e nero tra le pagine e altre a colori nella parte finale del libro I Cavalieri del Nord impreziosiscono questo romanzo. In più ho molto apprezzato la qualità della carta al tatto, cosa da non sottovalutare per un lettore accanito.

Matteo Strukul è uno scrittore padovano scoperto da Massimo Carlotto, che ha avuto davvero l’occhio lungo, dandoci la possibilità di conoscere un autore di spessore con grandi doti narrative.

Questo fantasy illustrato, che Licia Troisi, autrice della magnifica saga Cronache del Mondo Emerso, ha definito “appassionante e tagliente” tiene incollati alle sue pagine.

Protagonista de I Cavalieri del Nord è Wolf, salvato dalle grinfie di un lupo, che diventerà sotto la guida di Kaspar, suo mentore e maestro, un Cavaliere Teutonico. Wolf, insieme ad altri cavalieri, sarà chiamato a compiere un lungo viaggio dalla Russia alla Transilvania.

Il libro è ambientato nel periodo delle Crociate, siamo nel 1240 in un’Europa tormentata dalle guerre. I Cavalieri saranno chiamati ad affrontare un tremendo viaggio durante un gelido inverno, per arrivare a impossessarsi del castello di Dietrichstein.

Non saranno solo i nemici a preoccupare i Cavalieri del Nord, ma anche eventi misteriosi, frutto forse della magia nera o di assurde superstizioni, ma che in ogni caso portano sgomento e morte tra di loro.

Durante il viaggio Wolf sarà attirato da una donna, Kira, che salverà ormai sul patibolo. La giovane affascinante, con degli strani disegni sul corpo, è stata accusata, senza prove, di essere una strega. Il ragazzo, prendendo le sue difese e dimostrando un inspiegabile interesse verso di lei, con il suo intervento metterà a rischio anche i suoi compagni di avventura e contravverrà alle Regole del suo Ordine.

Per gran parte della storia Kira sarà un essere misterioso e al contempo ammaliante, che darà un tocco ancora più intrigante al libro I Cavalieri del Nord.
Ma saranno ancora molti e altrettanto interessanti gli incontri che Wolf farà lungo il suo percorso.

Quello di Matteo Strukul è un libro frutto non solo di una ricostruzione storica fatta con cura, ma riesce a fondere benissimo amore e guerra, tradimenti e passioni in un’unica storia, scritta con carattere e fluidità.

Le doti narrative di Strukul sono ben tangibili dalle prime battute e nonostante le oltre quattrocento pagine, il romanzo non stanca, ma anzi coinvolge sempre più con descrizioni che rendono perfettamente le immagini di ciò che altrimenti avremmo potuto solo immaginare, sia dell’ambiente sia delle emozioni.

E poi c’è il coraggio di Wolf, la sua determinazione, così come la fragilità che sopraggiunge in alcuni momenti dentro di sé quando si chiede cosa sia giusto o sbagliato, quando mette in dubbio ciò che sta compiendo e ciò che sta provando.

Davvero un bel libro I Cavalieri del Nord! Speriamo di avervi convinto a leggere questo romanzo e di essere andati ben oltre il semplice racconto della trama, facendo una recensione ricca di coinvolgimento, per meglio infondere le sensazioni provate durante la lettura.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!