Recensione Libro Il colore dei papaveri

I papaveri una volta fioriti sono tutti rossi, ma quando sono ancora chiusi hanno un’infinità di sfumature che uno neanche immagina: un po’ come le persone, come le cose, come tutto.
Recensione Libro Il colore dei papaveri

Prezzo: € 16,50

Di cosa parla Il colore dei papaveri di Manuela Mellini

Primo libro per la scrittrice romagnola Manuela Mellini che con il suo esordio Il colore dei papaveri mi ha incantata… Una storia che fa appassionare alle peripezie della giovane protagonista alle prese con rapporti complicati, aspettative eccessive e un amore a cui cerca di sfuggire per evitare di soffrire.

Elisa vive in un paese sonnacchioso in provincia di Ravenna, è una delle poche se non unica laureata del posto, ma nonostante le sue innate capacità si accontenta di ciò che fa: lavorare in biblioteca. Non ha grandi desideri, le piace l’abitudinarietà del suo paesino, si sente protetta e ancorata alle certezze che la vita di provincia le dà.

Ogni giorno affronta la dura realtà di sentirsi invisibile agli occhi della madre, che si dedica completamente al suo lavoro e alla lettura scambiando giusto qualche parola di cortesia con la figlia, che abita al piano superiore della sua casa.

La madre è una figura emblematica, molto interessante nonostante risulti poco simpatica e troppo fredda per essere apprezzata dal lettore, ma poi lentamente si lascerà andare al dolore che porta dentro e che l’ha resa così austera. Sarà proprio lei, anche se con un atteggiamento sbagliato e con parole dure, a cercare di spronarla, ma per Elisa lei resterà un muro invalicabile e la persona più difficile con cui confrontarsi.

Pagina dopo pagina de Il colore dei papaveri impareremo a conoscere i tanti personaggi satellite che ruotano attorno alla protagonista: la sua migliore amica che trova sempre le parole giuste per starle accanto, la sua collega che nonostante a volte sia troppo presente, quasi invadente, sa essere una valida confidente, il sindaco che crede in lei e le affida il ruolo di assessore, il nonno con cui lei condivide ogni suo pranzo, ma soprattutto avremo modo di apprezzare Federico, il ragazzo che riesce a infrangere lo scudo che Elisa si è posta dinanzi al cuore.

Ognuno di loro ha un ruolo fondamentale nella storia, tanto da diventare parte integrante della grande famiglia acquisita da Elisa. Inoltre, il romanzo è un crescendo di coincidenze strane, di invenzioni assurde per arrivare all’obiettivo prefissato e ha una protagonista ironica e spiritosa che ci coinvolgerà nelle sue piccole avventure facendoci divertire.

Il colore dei papaveri di Manuela Mellini, pubblicato dalla casa editrice Piemme, racconta della rivincita di una ragazza come tante, con poche ambizioni, ma tanto talento, che più di tutto ha un cuore grande e sa farsi amare in maniera indistinta riuscendo a ottenere ciò che vuole senza neppure rendersi conto che è riuscita a superare le sue paure e fragilità.

Un libro da leggere per trascorrere un paio di giorni in piacevole compagnia e guardare alla vita con uno spirito ironico e leggero.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!