Di cosa parla “Il corpo umano” di Paolo Giordano

Chi ha atteso il nuovo libro di Paolo Giordano, dopo il successo de “La solitudine dei numeri primi” lo sa che sono trascorsi ben quattro anni da allora. Finalmente Giordano è ritornato nelle classifiche dei libri più venduti con “Il corpo umano” romanzo ambientato in Afghanistan.

Il libro, uscito il 12 ottobre 2012, a qualche giorno dalla sua pubblicazione è già tra i primi posti nelle classifiche italiane. Sarà sicuramente per la bellezza del romanzo precedente che ha convinto i lettori ad addentrarsi in questa nuova storia, ma anche per le sue indubbie qualità di scrittore.

Uno dei protagonisti de “Il corpo umano” è un ventenne, Roberto Ietri alla sua prima missione in Afghanistan. Lui come gli altri giovani alla prima esperienza in terra straniera non sa ancora che il luogo in cui sarà spedito è uno dei più pericolosi.

In uno scenario complesso, in cui ogni gesto ha una ripercussione sui giorni avvenire, lo scrittore Paolo Giordano ci racconta di una realtà in cui il pericolo è sempre in agguato e i rapporti con gli altri sono tutto ciò che conta.

Al di là dei conflitti che i ragazzi devono affrontare in una terra sconosciuta e difficile da comprendere, ognuno di loro deve subire i propri conflitti personali, quelli dati dalla distanza, dai rapporti con i propri familiari e con se stessi.

“Il corpo umano” di Paolo Giordano è un libro corale, in cui le voci dei vari protagonisti ritraggono in maniera coinvolgente e intensa uno scenario complesso e di non facile interpretazione. Un buon libro come tutti si aspettavano dal ritorno di Paolo Giordano in libreria.