Recensione Libro Il gioco della tonalità

Attraverso ‘il gioco delle tonalità’ gli allievi imparano a rispettare le regole, fanno attenzione alle mosse dei compagni, si aprono all’ascolto e al confronto reciproco. All’interno della classe si crea un forte spirito di gruppo ed un importante senso di solidarietà: tutti vengono integrati serenamente, anche gli alunni in situazione di svantaggio.
Recensione Libro Il gioco della tonalità

Prezzo: € 13,00

Di cosa parla Il gioco della tonalità – Come imparare le tonalità divertendosi di Raffaella Zagni

La scrittrice e musicista Raffaella Zagni è sempre attenta a fornire messaggi significativi nei suoi libri, lo avevamo già capito con i precedenti Passi Magici e Alla conquista del pianeta Mirella. Conferma le sue capacità comunicative e pedagogiche con questa sua ultima opera: Il gioco della tonalità – Come imparare le tonalità divertendosi.

Questo libro nasce con l’intento da parte della Zagni di “facilitare e rendere piacevole lo studio delle tonalità” ed è pensato per i ragazzi, per questo la scrittrice usa un linguaggio semplice e diretto, e solo nella parte finale il linguaggio si fa più tecnico perché le conclusioni sono indirizzate ai docenti.

I ragazzi delle scuole medie a indirizzo musicale sono così coinvolti in un gioco di tonalità che rende l’apprendimento più semplice e soprattutto divertente, è così che in maniera allegra e colorata gli studenti “aumentano il livello di consapevolezza nella lettura degli spartiti, comprendono facilmente le differenze tra il modo Maggiore e minore, imparano a gestire gli intervalli e le relative sensazioni, prendono coscienza delle scale ed iniziano a costruire agilmente i primi accordi.”

È piacevole sfogliare il libro Il gioco della tonalità – Come imparare le tonalità divertendosi di Raffaella Zagni prima di immergersi nella lettura, poiché illustrazioni e colori rendono l’impatto con l’apprendimento più coinvolgente.

Poi si passa alla lettura vera e propria e si scopre che molti concetti che per i ragazzi possono essere complicati, come ad esempio il concetto di tonalità, vengono spiegati attraverso racconti, aneddoti, paragoni con cartoni animati… così tutto diventa divertente e semplice.

Più mi sono immersa nella lettura di questo libro più l’ho trovato geniale, perché spiegare le note, i tasti, le tonalità, gli spartiti, le scale e tutto ciò che riguarda la musica in questo modo rende l’apprendimento piacevole, divertente e veloce.

Il gioco della tonalità – Come imparare le tonalità divertendosi è un libro consigliato davvero a tutti, non solo ai ragazzi delle scuole medie che si approcciano alla musica, ma anche a coloro i quali desiderano imparare con facilità a leggere uno spartito e a lasciarsi coinvolgere da questo bel mondo fatto di note.

Attraverso questo libro di Raffaella Zagni la didattica non è più qualcosa di distante e complicato, ma è aggiornato ai tempi moderni ed è alla portata di tutti.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!