Recensione Libro Il manoscritto

Isabel si sente percorrere da una scarica di tensione nervosa, un’immagine veloce come un lampo, un istante di terrore hichcockiano.
Recensione Libro Il manoscritto

Prezzo: € 19,90

Di cosa parla Il manoscritto di Chris Pavone

Lo scrittore Chris Pavone ha raggiunto il successo con il bestseller Il sospettato a cui ha fatto seguito nel 2015 Il manoscritto, un thriller pubblicato in Italia dalla casa editrice Piemme.

Acclamato da scrittori come Stephen King e Michael Connelly che di suspense se ne intendono, Pavone con Il manoscritto ha fatto parlare bene e male di sé, c’è chi ritiene questo thriller un capolavoro e chi lo critica per non essere abbastanza adrenalinico e per i pochi colpi di scena presenti nella storia.

La trama del libro è lineare e accattivante sin dalle prime pagine, ogni gesto compiuto o meno fa presagire l’accadere di qualcosa di importante un attimo dopo. L’agente letterario Isabel Reed ha ricevuto un manoscritto sconvolgente in forma anonima, una biografia che fa capire dalle prime battute il suo valore.

Si tratta di un’opera su un magnate dei media americani, ma c’è un grosso limite al successo che di sicuro raggiungerebbe lo scritto: nessuno può pubblicarlo se vuole avere salva la vita.

Isabel però non si arrende, vuole capire chi si nasconde dietro questo libro, vuole scavare per arrivare alla verità. Per questo si rivolge a Jeffrey Fielder, che oltre a essere un suo amico è anche un editore, anche se ha perso il momento opportuno, visto che iniziano a esserci omicidi di donne appartenenti al mondo dell’editoria.

Man mano che si prosegue nella lettura del thriller viene spontaneo chiedersi, come fa Isabel chi ha scritto e inviato il manoscritto e soprattutto perché.

La situazione che ruota attorno al manoscritto peggiora giorno dopo giorno e Isabel sarà coinvolta, insieme all’amico Fielder a cui si è rivolta, in una realtà immaginabile più grande di loro: un terribile complotto.

Il manoscritto di Chris Pavone è un libro che non lascia indifferenti, un thriller che a mio avviso è ben creato, più adatto a chi ama il genere e le storie di complotti che riguardano l’editoria.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!