Recensione Libro “Il medico tedesco – Wakolda”

Non gli importava assolutamente niente delle sofferenze della sua famiglia fittizia. Ma provava una singolare sferzata di adrenalina nel prolungare la permanenza in quelle lande patagoniche fino ai limiti estremi...
Recensione Libro “Il medico tedesco – Wakolda”

Prezzo: € 17,00

Di cosa parla “Il medico tedesco – Wakolda” di Lucia Puenzo

L’ultimo libro della scrittrice argentina Lucia Puenzo “Il medico tedesco – Wakolda” sa fondere con grande cura e delicatezza la Storia con il romanzo. E la trama è talmente ben scritta che l’opera si prestava a essere portato sul grande schermo.

La stessa Lucia Puenzo ha deciso di occuparsi della sceneggiatura e regia del film, che ha suscitato pareri favorevoli e tra gli altri ha vinto il premio selezione ufficiale Un Certain Regard al Festival di Cannes.

Protagonista del libro “Il medico tedesco – Wakolda” è un uomo misterioso, un medico che fugge da Buenos Aires, per non farsi trovare da qualcuno. Durante la sua fuga il medico s’imbatte in una famiglia che suscita in lui un interesse morboso. Il medico tedesco si sente attratto in particolare dalla bambina, Lilith, che gli appare fisicamente troppo poco sviluppata per l’età che ha.

Il medico altri non è che Josef Mengele, che ha trascorso la maggior parte del suo tempo cercando di creare, attraverso i suoi folli esperimenti, la perfezione della razza e poi è dovuto fuggire a fine guerra in seguito alla sconfitta del Nazismo.

Nonostante gli giunga la notizia della cattura di Otto Adolf Eichmann, – uno dei maggiori responsabili dello sterminio degli ebrei – che gli fa sentire l’approssimarsi del pericolo, e gli agenti del Mossad siano sempre più vicini a lui, il medico tedesco prosegue i suoi esperimenti sulla bambina e la madre, che ha partorito due gemelli.

Con il tempo Mengele diventerà una figura essenziale per la famiglia, occupandosi di loro come se fosse parte di quel nucleo. Nessuno di loro comprende che dietro la sua gentilezza e la cura che mette nei loro confronti c’è la necessità di portare a compimento i suoi esperimenti per creare la razza pura.

“Il medico tedesco – Wakolda” di Lucia Puenzo è un romanzo che, nonostante il tragico argomento trattato, si presta a una lettura piacevole, di sicuro coinvolgimento, soprattutto per chi non ha paura di ricordare i momenti più brutti della Storia.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!