Recensione Libro “Il mondo di Sofia”

A Sofia parve incredibile che da un semplice pezzo di legno e da una biglia fossero riusciti a ricavare la legge della gravitazione universale... ‘E gli esseri umani dovettero accettare l’idea di vivere su un pianeta qualsiasi nello spazio infinito?’ chiese infine.
Recensione Libro “Il mondo di Sofia”

Prezzo: € 10,00

Di cosa parla “Il mondo di Sofia” di Jostein Gaarder

“Il mondo di Sofia” dello scrittore Jostein Gaarder è uno di quei libri che tutti dovrebbero aver letto, uno di quelli che solitamente si consiglia ai ragazzi, perché lascia il segno.

Il libro è stato pubblicato nel 1991 e anche se tratta di filosofia, lo fa in un modo semplice e non banale, per essere compreso da tutti, nonostante la trama intrecciata e intrigante, che si svelerà solo alla fine. “Il mondo di Sofia” risulta affascinante, fiabesco e intelligente.

Il romanzo è stato premiato in Italia nel 1995 con il Premio Bancarella, meritandoselo pienamente.

Protagonista de “Il mondo di Sofia” è una ragazzina, la cui vita viene improvvisamente sconvolta dalle domande che trova nella cassetta delle lettere. Si troverà a indagare su concetti profondi per comprendere da dove viene il mondo o chi sia lei.

Le sue giornate vengono sempre più coinvolte dalla ricerca del mittente che le pone queste domande esistenziali e filosofiche. Ma c’è anche un’altra cosa che Sofia è chiamata a fare, trovare la destinataria di una cartolina che erroneamente è arrivata a lei.

A scrivere questa cartolina è il maggiore dell’ONU in Libano, Albert Knag, che vuole fare gli auguri alla figlia, che, il caso vuole, compia gli anni nello stesso giorno di Sofia. Ovviamente c’è stato un errore, ma questo incuriosisce ancor di più Sofia.

La ragazzina cercando le risposte alle tante domande che le vengono recapitate, inizia a intraprendere un percorso assieme all’insegnante Alberto, – colui che le ha spedito le lettere, – all’interno della filosofia. Sofia grazie ad Alberto si lascerà coinvolgere dalle teorie di Platone, Aristotele, Marx e di tutti i più grandi pensatori.

Lo scopo di Alberto è di spronare Sofia attraverso la riflessione a chiedersi sempre il perché delle cose, e ad andare a fondo. Ma durante questo viaggio i due si rendono conto di essere i protagonisti di un libro: Il mondo di Sofia. Il libro è il dono realizzato dal maggiore dell’ONU, Albert Knag, per la figlia.

Sofia inizia così a comprendere quanto il confine tra realtà e fantasia sia labile e di come sia difficile staccarsi dal libro per tornare alla vita normale. In fondo lei non è così libera come crede…

“Il mondo di Sofia” è diventato un bestsellers, un libro che molti insegnanti consigliano ai loro alunni per i tanti messaggi che si incontrano durante la lettura. Proprio per questa sua prerogativa, la trama del libro non è facile da raccontare, o meglio, durante la recensione si può incappare nell’errore di tralasciare qualcosa di importante.

Jostein Gaarder con “Il mondo di Sofia” ha scritto un libro che continuerà a viaggiare nel tempo e che probabilmente le generazioni future continueranno a leggere, comprendendo il significato della libertà e l’importanza di porsi sempre domande.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!