Recensione Libro “Il ruolo dell’Armata Rossa durante il secondo conflitto mondiale”

L’Unione Sovietica si isolò deliberatamente dal resto del sistema internazionale; la priorità del regime divenne quella di impedire una nuova guerra sul suolo russo e di entrare in qualsiasi legame diplomatico che potesse implicare tale rischio.
Recensione Libro “Il ruolo dell’Armata Rossa durante il secondo conflitto mondiale”

Di cosa parla “Il ruolo dell’Armata Rossa durante il secondo conflitto mondiale” di Mira Susic

La scrittrice Mira Susic nel terzo libro del suo progetto riguardante la seconda guerra mondiale, analizza con la solita semplicità e chiarezza ciò che riguarda il ruolo dell’Armata Rossa durante il conflitto.

Il libro “Il ruolo dell’Armata Rossa durante il secondo conflitto mondiale” come i precedenti, può essere letto sia seguendo il filo logico degli avvenimenti, sia in maniera indipendente, poiché ogni testo, pur essendo legato agli altri, viene introdotto in maniera approfondita, tanto da dare tutte le informazioni necessarie per essere letto senza aver sfogliato i precedenti.

Nel 1941, senza preavviso, i Nazisti superarono il confine dell’Unione Sovietica. Stalin non era preparato a questo attacco. Hitler, con il suo tentativo di conquista, voleva raggiungere il controllo completo del continente europeo. Stalin, invece, inizialmente non voleva coinvolgere il proprio paese in una guerra moderna, poiché lo riteneva impreparato.

Da questo avvenimento, Mira Susic descrive le strategie delle due potenze coinvolte, i motivi che spingono i paesi a combattersi e soprattutto i retroscena che vede protagonista la Germania e l’Unione Sovietica.

Nel libro “Il ruolo dell’Armata Rossa durante il secondo conflitto mondiale” è chiaro come dal momento in cui vi fu l’attacco da parte di Hitler all’Unione Sovietica si scontrarono non solo due colossi, ma prima di tutto due potenze politicamente e ideologicamente contrapposte: il nazifascismo e il comunismo.

L’analisi di questa contrapposizione legata a due concetti economici e di vita così differenti, rende questo libro affascinante, oltre che di chiaro interesse per il lettore che vuole andare a fondo negli eventi della seconda guerra mondiale.

Con la vittoria dell’Armata Rossa sui Nazisti, Stalin acquisì un potere enorme, inoltre la sua posizione di Capo di Stato si rafforzò, mentre il Paese conquistò territori che fecero dimenticare le perdite subite durante la prima guerra mondiale. Questa vittoria fu molto importante perché da quel momento l’Unione Sovietica divenne una superpotenza.

“Il ruolo dell’Armata Rossa durante il secondo conflitto mondiale” di Mira Susic è un libro interessante, di grande analisi e documentazione, che approfondisce temi riguardanti il ruolo delle potenze e le loro strategie durante il conflitto.