Recensione Libro “Il tuo corpo adesso è un’isola”

Quella notte lo sogna: il suo corpo adesso è un’isola, le membra fluttuano, abbandonate sull’acqua cristallina, immerse in un silenzio luminoso come terre sotto il sole estivo.
Recensione Libro “Il tuo corpo adesso è un’isola”

Prezzo: € 16,00

Di cosa parla “Il tuo corpo adesso è un’isola” di Paola Predicatori

Premetto che sono rimasta affascinata dal precedente romanzo di Paola Predicatori “Il mio inverno a Zerolandia” e non avrei potuto non leggere l’ultimo libro “Il tuo corpo adesso è un’isola”, pubblicato dalla casa editrice Rizzoli.

Ho trovato da subito una certa affinità con il protagonista della storia, Ascanio, un ragazzo che soffre per il divorzio dei genitori e la morte del fratello, un bambino con un grave handicap. Ascanio si sente come un pesce fuor d’acqua, non è appagato dalla vita, crede di essere incompreso e gli stanno stretti persino gli amici.

Nonostante il disagio che prova nel suo equilibrio precario, risponde quotidianamente a qualsiasi stimolo esterno con indifferenza, quasi ogni cosa gli scivolasse addosso senza lasciare traccia. Gli sta bene procedere nella sua vita abitudinaria e senza slanci, un’esistenza quasi svuotata di significato che lui si è voluto costruire intorno e dentro.

L’incontro con Adele, sua compagna di scuola, però cambia la visuale e fa riaffiorare il ricordo di un passato che avrebbe voluto tacere. Solo allora Ascanio si rende conto che l’atteggiamento d’indifferenza che ha creato serve da corazza per proteggersi da tutto.

Per quanto il ragazzo provi a difendersi persino da Adele e da un sentimento che inizialmente non comprende, sarà proprio lei ad aprirgli la strada verso la libertà, una libertà che lo induce a scappare.

“Il tuo corpo adesso è un’isola” analizza senza eccessi la vita di un ragazzo come tanti, che per molto tempo sente la necessità di subire la vita così come gli viene concessa dall’alto, ma che per un bisogno nuovo esce dal guscio e fugge lontano da tutto.

L’aspetto più interessante, al di là della scrittura di Paola Predicatori delicata e corposa allo stesso tempo, sono le relazioni che il giovane ha con gli altri, familiari e amici. La scrittrice ci mostra il lato sensibile e riflessivo del ragazzo, che per quanto appaia distaccato da ogni cosa, si trova proprio al centro di quel suo mare in tempesta.

Ho trovato commovente il rapporto fatto di silenzi tra Ascanio e il nonno, lui colpito da un ictus non può dargli consigli né fare molto per il ragazzo, ma sarà proprio l’anziano a fargli comprendere, con sguardi e gesti, l’importanza delle scelte e la necessità di inseguire i propri sogni.

“Il tuo corpo adesso è un’isola” di Paola Predicatori è un romanzo che mostra tutta la sensibilità dell’autrice, capace di scendere in profondità senza voler forzare la mano o sviscerare i sentimenti.
Questo libro è consigliato a un pubblico femminile, a donne che cercano storie in cui la mente e il cuore si combattono per cercare una strada comune.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!