Recensione Libro Je t’aime, je t’aime

Lo adoravo! Lo adoravo per la libertà che mi faceva incanalare nelle vene.
Recensione Libro Je t’aime, je t’aime

Prezzo: € 13,90

Di cosa parla Je t’aime, je t’aime di Mirta Bertic

Il romanzo pubblicato dalla casa editrice Europa Edizioni Je t’aime, je t’aime di Mirta Bertic è un libro che in parte è autobiografico. Il lettore attraverso la storia con cui si confronterà, avrà modo di scoprire non solo i ricordi dell’autrice, ma saprà qualcosa in più sulla situazione dell’ex Jugoslavia.

A essere narrate sono le vicende di Mirta, una ragazza croata il cui carattere è segnato dalla gioia e dalla sua innata passione verso la libertà e la vita in generale, ma che con il tempo dovrà fare i conti con la cruda realtà, con l’odio che osserva negli altri, con il dolore che si amplifica nel petto.

Ciò che da subito colpisce del libro Je t’aime, je t’aime è la capacità della Bertic di accogliere il lettore tra le sue parole dense di emozioni; in alcuni passaggi sembra di leggere delle poesie e non un romanzo, soprattutto nella parte iniziale e quando descrive i suoi ricordi, quelli legati alla sua terra e alla sua famiglia.

Accade che un giorno Mirta incontri l’amore, quello sconvolgente, che le fa perdere la ragione avvolgendo il corpo con il desiderio e i pensieri con l’irrazionalità. Ed ecco che prova la protagonista del libro: “Lui era sempre nella mia mente, fisso, solido, come un arpione nel muro. Ero come drogata, vedevo solo lui. Ero diventata la sua ombra, io ero lui. Ovunque sentivo il suo odore, il suo profumo, persino vedevo il suo volto, le sue labbra che mi sorridevano, era come una Fata Morgana.”

L’amore non è fatto solo di sensazioni, ma anche di coinvolgimento carnale che fondendo l’aspetto fisico a quello emotivo le rivoluziona la vita, soprattutto quando tutto questo finirà lasciando il suo cuore infranto insieme al sogno di creare una famiglia insieme a lui.

Quella bambina che amava la vita, che osservava il mondo con una sensibilità fuori dal comune diventa una donna tormentata, che vaga nel buio, senza meta. Inizia la caduta tremenda verso un abisso di vuoto e sofferenza, che solo la poesia e il tanto ardore potranno salvarla.

Je t’aime, je t’aime di Mirta Bertic è un libro intenso, che va letto cercando di assaporare ogni parola, anche quando il dolore sembra insopportabile per la protagonista. Il lettore sarà capace di vivere insieme a lei quell’amore travolgente, ma anche le sue sventure, e sono questa intensità e sinergia che mi sono piaciute del libro.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!