Recensione libro “L’amante di Fidel Castro”

Santa Cecilia non esaudì la mia preghiera. Alla fine venne, con quaranta minuti di ritardo, con in mano una torta al cioccolato e un sorriso risoluto sulle labbra.
Recensione libro “L’amante di Fidel Castro”

Prezzo: € 18,50

Il romanzo “L’amante di Fidel Castro” di Eduardo Manet si apre con un’anziana signora che racconta la sua storia ad uno scrittore. La donna descrive la sua infanzia a Cuba, vissuta in una ricca e antica famiglia. Gli anni dell’adolescenza della protagonista de “L’amante di Fidel Castro” coincidono con l’inizio della rivoluzione cubana.

Le battaglie dei “barbudos” diventano argomento di conversazione anche tra le persone meno interessate e la giovane protagonista del romanzo viene attratta dagli ideali e dalle gesta dei rivoluzionari. Insieme alla sua inseparabile amica Dolores la protagonista del libro si avvicina ai rivoluzionari cubani e conosce personalmente il leader della rivolta.

La ragazza e Fidel Castro vivono una passione intensa che dura solo pochi giorni ma che per la protagonista de “L’amante di Fidel Castro” sarà un ricordo pesante e soffocante.

Eduardo Manet è uno scrittore cubano che vive in Francia sin dal 1970, quando fu costretto a lasciare l’isola per la pressione del regime.

La bella scrittura di Manet conduce il lettore attraverso un ritratto vivo e reale della rivoluzione cubana, di Fidel Castro e dei suoi uomini. Nelle parole dello scrittore non c’è risentimento ma solo voglia di raccontare da un insolito punto di vista la storia del suo paese.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!