Recensione libro “L’amore non ha limiti”

Raffaella era lì, seduta sulla sedia occupata in precedenza dal primario, con la testa fra le braccia, gli occhi arrossati dalle lacrime versate fino a pochi secondi prima e che ora era riuscita a fermare
Recensione libro “L’amore non ha limiti”

Prezzo: € 15,00

Di cosa parla “L’amore non ha limiti” di Marco Negri

“L’amore non ha limiti” inizia con un uomo alla ricerca di una donna tra le pareti silenziose di un convento. L’uomo riesce ad accedere all’interno della struttura superando la reticenza della suora accorsa ad aprire, e si fa ricevere dalla Madre Superiora.

Da questo incontro, lo scrittore Marco Negri inizia una danza nel tempo, ripercorrendo gli eventi che hanno portato al concretizzarsi della bizzarra situazione. Tutto ha inizio con un tremendo incidente automobilistico che avviene nella zona di Imola: le auto coinvolte sono diverse e alcuni feriti sono molto gravi.

Raffaella, la protagonista di “L’amore non ha limiti”, è primario di chirurgia al Policlinico Universitario di Bologna, e per questo motivo viene richiesta immediatamente la sua presenza. Raffaella non perde tempo, prepara i suoi due figli, li porta da sua madre e scappa verso l’ospedale, cercando di avvisare immediatamente Marcello, il suo compagno, che però ha il cellulare staccato.

Giunta in sala operatoria, la protagonista del romanzo si accorge che la situazione della ragazza che deve operare è davvero disperata, ma dopo ben sei ore d’intervento, le salva la vita. Soltanto dopo aver compiuto il suo lavoro, si accorge che Marcello non si è fatto sentire. Scoprirà che in modo drammatico che anche il suo compagno è stato coinvolto nel tragico incidente.

Una verità sconvolgente arriverà proprio dalle parole della donna a cui Raffaella ha salvato la vita. La storia della protagonista de “L’amore non ha limiti” si sgretola in un solo istante e Marco Negri è bravo a descrivere il sentimento di angoscia che colpisce la bella dottoressa.

L’autore riesce a raccontare la storia partendo da diversi voci narranti, seguendo le vite di personaggi diversi giusto il tempo necessario a portare novità nello svolgimento de “L’amore non ha limiti”. Il romanzo è scritto bene, i personaggi sono ben caratterizzati e la narrazione è gustosamente scorrevole. Unici appunti si possono muovere ai dialoghi, un po’ forzati, e ad un finale liquidato abbastanza velocemente. La sorpresa dell’ultima pagina, però, è una trovata davvero interessante!