Recensione Libro L’angelo nero

Quasi non respirava, aveva dolore in ogni punto del corpo, ma soprattutto si sentiva morta dentro.
Recensione Libro L’angelo nero

Prezzo: € 13,00

Di cosa parla L’angelo nero di Nina Miselli

L’angelo nero di Nina Miselli, pubblicato con Youcanprint, è uno di quei libri che ti catapulta in una storia in cui la normalità viene spezzata da un evento tragico che rivoluziona l’esistenza della protagonista.

Tania è una giovane di 15 anni che ha come la maggior parte delle adolescenti il sogno di incontrare il principe azzurro e sposarsi in abito bianco donandosi completamente a lui, primo uomo a conoscerla fino in fondo. Non vuole perdere la sua innocenza con il primo che capita, né darsi a qualcuno che non sia suo marito.

Un tremendo giorno, però, si trova legata e stordita dinanzi al suo professore che le promette di insegnarle a essere donna. Il professore comincia a giocare con il suo corpo e ad abusare di lei. Come se non bastasse la minaccia anche di far circolare due foto in cui pare che la ragazza sia consapevole di ciò che sta facendo e consenziente.

La vita per la giovane protagonista del libro L’angelo nero sembra finita, i sogni sono stati distrutti, la sua innocenza frantumata per volere di un uomo che avrebbe dovuto insegnargli la bellezza della vita, invece quell’esistenza spensierata se l’è portata via per soddisfare un capriccio che ha sporcato l’anima e il corpo di Tania. La rabbia prende il sopravvento, la vendetta sembra essere l’unica strada da percorrere per la giovane.

Intanto però nessuno capisce ciò che sta accadendo alla ragazza, neppure i suoi genitori, percepiscono solo un cambiamento inspiegabile, senza minimamente sospettare, in un primo momento, che qualcosa di doloroso e inarrestabile si sta impossessando di lei, che lentamente si trasforma nell’angelo nero.

Non è facile per Tania capire cosa fare, ma inizia a muovere i fili per tessere la sua vendetta, certa che l’uomo non possa passarla liscia e fare ad altre quello che è capitato a lei di orrendo. Fortunatamente anche quando tutto sembra crollare e pare non esserci più nulla di bello che possa succedere, qualcosa di inaspettato torna a sorprenderla.

L’angelo nero di Nina Miselli è un libro crudo, in cui la violenza è il tema portante. La scrittrice non si esime dal raccontare i fatti così come li aveva in mente, nella maniera più diretta possibile dalle prime pagine. Il lettore, così, ha subito chiara la storia in cui sarà trascinato e non deve fare altro che lasciarsi coinvolgere.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!