Recensione Libro “L’età lirica”

Intanto m’immobilizzo. Non involvo, né evolvo. Elimino l’idea di progredire. Diciamo che rimango.
Recensione Libro “L’età lirica”

Di cosa parla “L’età lirica” di Letizia Pezzali

“L’età lirica” della scrittrice esordiente Letizia Pezzali, finalista al Premio Calvino è un romanzo intenso, che racconta la vita di tutti i giorni attraverso uno sguardo introspettivo molto interessante.

Ciò che stupisce approcciandosi a questo libro è il tipo di scrittura utilizzata, molto personale e sperimentale. Dopo aver fatto la conoscenza del linguaggio utilizzato, molto leggero ed efficace, ci si lascia andare alle sue pagine con disinvoltura.

Il risultato finale del romanzo “L’età lirica” è un libro in cui vengono fuori sentimenti contrastanti, soprattutto il dolore e l’incertezza che la vita dà ai giovani.

Mario è il protagonista del libro, un ragazzo alle prese con l’esame di maturità e i vari incontri con le ragazze. Mentre tutto scorre tranquillamente, qualcosa lascia il segno, l’incontro con un “ragazzo di cenere” visto alla fermata dell’autobus, uno sconosciuto che gli appare in sogno e che gli mostra cosa significhi vivere l’età lirica, il periodo in cui si è concentrati su di sé e non si riesce a comprendere fino in fondo la realtà che ci circonda.

“L’età lirica” è un romanzo che racconta un mondo interiore che non tutti conoscono o riescono a comprendere, e la scrittrice Letizia Pezzali riesce a utilizzare un tipo di linguaggio incalzante che trascina fino alle ultime pagine del romanzo.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!