Recensione Libro “L’incontro”

Benedetto sempre sia il rispetto per la carne della nostra carne, ma la strada e l’averci giocato insieme offre ai bambini una più lata dimensione di parentela, che nemmeno da adulti sarà mai dimenticata.
Recensione Libro “L’incontro”

Prezzo: € 10,00

Di cosa parla “L’incontro” di Michela Murgia

Dopo il successo di Michela Murgia con “Accabadora”, libro con cui ha vinto il Premio Campiello 2012, la scrittrice sarda torna a pubblicare con la casa editrice Einaudi “L’incontro”, una piccola storia significativa, in cui ci parla di un luogo, dei rapporti che contano e di un paese spaccato a metà.

Il protagonista del romanzo “L’incontro” è Maurizio, un ragazzino che ama trascorrere l’estate assieme ai suoi amici credendo che nulla mai li dividerà. Ogni estate va a trovare i nonni a Crabras, dove sa di incontrare i suoi amici e poter vivere momenti di spensierata libertà.

Tutto sembra andare per il solito verso, fino a quando nella comunità nasce una nuova parrocchia. Questa novità creerà scompiglio fra i suoi abitanti, fino ad allora uniti.

Basterà l’arrivo di un nuovo prete, la nascita di una nuova parrocchia a innescare una serie di eventi che porteranno allo schieramento della popolazione. Anche i bambini saranno coinvolti in questa storia, perché dovranno decidere dove svolgere il loro ruolo di chierichetto. Maurizio vedrà uno dei suoi amici allontanarsi da lui e diventare suo “rivale” e l’identità di un gruppo disgregarsi facilmente e con velocità.

“L’incontro” di Michela Murgia è un libro che parla di legami, di rotture e riappacificazioni, ma soprattutto è una storia che racconta di identità e del concetto spesso dimenticato di “noi”. 

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!