Recensione Libro “L’ultimo battito del cuore”

Un paio di settimane dopo il funerale era tornata al mercato, a cercare una traccia di lui, ma non aveva trovato niente.
Recensione Libro “L’ultimo battito del cuore”

Prezzo: € 12,00

Di cosa parla “L’ultimo battito del cuore” di Valentina Cebeni

Al suo esordio letterario la scrittrice Valentina Cebeni con il libro “L’ultimo battito del cuore” affronta il tema della perdita ma anche della ricerca, una storia che conduce la protagonista a guardarsi dall’esterno e comprendere le proprie fragilità per arrivare a rinascere.

Penelope ha da poco perso il suo compagno Adam, a causa di un incidente di auto. Lei era lì con lui, ma si è salvata per miracolo. Va in suo aiuto la sorella Addison, il cui matrimonio è in bilico con Ryan che si trova su una sedia a rotelle.

Addison quasi la costringe a trasferirsi da lei per un periodo e Penelope accetta seppur senza rendersene conto. Si trova a dover sottostare alle regole bizzarre della sorella, una donna algida, che porta dentro di sé una rabbia mal celata verso Penelope, la sorellastra.

Nonostante il lutto, la donna decide di rimettersi in sesto e per farlo si butta anima e corpo in un progetto: far rinascere il giardino della casa della sorella aiutata da Ryan e Tristan, il bel giardiniere del posto.

“L’ultimo battito del cuore” di Valentina Cebeni è un libro che mette a nudo i sentimenti affrontando temi come il lutto, la sofferenza, la solitudine, ma parla anche di amore.

Penelope, infatti, dopo tanto tempo vissuto come se fosse anestetizzata, inizia a provare attrazione verso Tristan e a lasciarsi andare a un nuovo coinvolgimento.

Leggendo “L’ultimo battito del cuore” si ha la sensazione di guardare la storia dall’esterno, accogliendo le parole di Valentina Cebeni e ascoltando ciò che spesso resta taciuto nelle persone quando vivono momenti difficili.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!