Recensione Libro “L’uomo dell’Oltrevita”

Le persone pensano solo ai propri beni, e talvolta ognuno difende i propri spazi. L’ozio è diventato il re delle professioni, e lo stile di vita è mutato in un vivere privo d’intenzioni.
Recensione Libro “L’uomo dell’Oltrevita”

Casa editrice

Viola Editrice

Prezzo: € 12,00

Di cosa parla “L’uomo dell’Oltrevita” di Simone Bocci

“L’uomo dell’Oltrevita” di Simone Bocci edito da Viola Editrice è un libro horror la cui trama è molto interessante.

Il romanzo di Bocci è ambientato in una grande città in cui si sta radicando ed espandendo sempre di più il commercio di uomini dell’Oltrevita, ovvero i cadaveri. Al centro della piazza di Moonbridge si espone la merce: corpi pronti per essere venduti e utilizzati dall’uomo come servi, utili per qualsiasi tipo di lavoro.

Protagonista del romanzo “L’uomo dell’Oltrevita” è Frankie Joker, un cadavere che è stato riesumato e da quel momento deve affrontare una realtà per lui totalmente sconosciuta.

Steven J. Coldstone è l’artefice di questo progetto. Conosciuto da tutti con il nome di Riesumatore, ha creato un’agenzia che trasporta i corpi dal cimitero nella fabbrica della resurrezione e si occupa di riportare in vita questi individui.

Ci sono però delle regole ferree: dopo un anno dalla resurrezione si torna a morire e il corpo diventa inutile. Almeno questa è la regola generale, ma si sa che esistono le eccezioni…

“L’uomo dell’Oltrevita” di Simone Bocci evidenzia l’avidità dell’uomo che pur di sfruttare le risorse e guadagnare un alto compenso inventa i lavori più impensabili, arrivando persino a utilizzare i cadaveri. Quello di Bocci è un libro originale, che sicuramente lascerà il segno nei lettori del genere horror.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!