Recensione Libro “La ferocia del cuore”

Quanto avrebbe voluto tornare a casa e stendersi in una stanza al buio… Gli sarebbe piaciuto avere una moglie dalle carni come seta in cui rifugiarsi e contro cui strofinare la testa.
Recensione Libro “La ferocia del cuore”

Prezzo: € 18,00

Di cosa parla “La ferocia del cuore” di Anita Nair

Anita Nair è una scrittrice indiana molto amata, che ha regalato anche all’Italia libri di un certo calibro come “Cuccette per signora” e “L’arte di dimenticare” solo per citarne alcuni.

Nel 2012 la Nair ha pubblicato con la casa editrice Guanda il romanzo noir “La ferocia del cuore” che si apre a Bangalore, in India, dove viene ritrovato il cadavere di un farmacista. Il caso sembra facile da risolvere, ma dopo appena una settimana viene ritrovata un’altra vittima. Iniziano una serie di omicidi misteriosi che l’ispettore Borei riesce a collegare durante l’indagine capendo che dietro potrebbe esserci un serial killer.

L’uomo, assieme a Santosh, s’immerge in un’indagine per nulla facile all’interno di una città corrotta e chiassosa. Nel libro “La ferocia del cuore” c’è spazio anche per analizzare la vita dell’ispettore Borei vissuta in sordina, con la paura di andare a fondo nel suo privato.

In questo romanzo Anita Nair ci narra non soltanto di un giallo da risolvere,  ma di rapporti complessi, di fragilità, di contraddizioni interne a un paese che mentre da un lato sembra tendere sempre di più all’innovazione, dall’altro è ben ancorato al proprio passato e alle tradizioni.

“La ferocia del cuore” è un romanzo avvincente, che Anita Nair scrive in maniera impeccabile raccontando di un’India per molti inedita, piena di violenza e razzismo.