Recensione Libro “La matematica delle bionde”

Storie di donne che segnano la vita delle altre. Contemporanee e non… La Monroe, per esempio, ma anche Lady Gaga… o Anne Hathaway. E non tutte famose, anzi: ci sono tante eroine sconosciute che combattono ogni giorno per se stesse…
Recensione Libro “La matematica delle bionde”

Prezzo: € 9,90

Di cosa parla “La matematica delle bionde” di Federica Brunini

“La matematica delle bionde” della scrittrice, giornalista e fotografa Federica Brunini, è un romanzo frizzante, divertente, che con ironia racconta di una inaspettata rinascita.

La protagonista de “La matematica delle bionde” si chiama Camilla, una trentenne che lavora a Milano scrivendo articoli di gossip. La sua storia d’amore si è appena infranta e lei sta lavorando sulla biografia di Audrey Hepburn.

Camilla per proseguire con la sua biografia e ricominciare la sua vita distrutta dall’ex, chiede a una sua amica di venderle il ritratto che ha fatto della Hepburn, ma per errore le viene recapitata l’immagine di Marilyn Monroe.

Non passa molto tempo prima che il ritratto dell’attrice senza cervello inizia a parlarle, sfinendola con una serie di critiche per i suoi gusti poco femminili. Tra le due nasce una piccola guerra, ma poi Camilla si lascerà andare e le chiederà aiuto per la sua relazione con l’ex ragazzo.

Sarà così che ne “La matematica delle bionde” di Federica Brunini, Camilla ricostruirà ogni cosa, partendo dal guardaroba, il look e tutto ciò che la riguarda. La trentenne riuscirà a tirare fuori la Marilyn che è in lei trovandosi a vivere situazioni romantiche, a volte imbarazzanti, altre divertenti che piaceranno molto alle lettrici.

“La matematica delle bionde” di Federica Brunini è un romanzo ironico, allegro e frizzante, da portare sicuramente in vacanza.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!