Recensione Libro “La piramide di fango”

La piramide di fango è un libro che affronta i retroscena dell’edilizia, che coinvolgono in affari illegali moltissime persone.
Recensione Libro “La piramide di fango”

Prezzo: € 14,00

Di cosa parla “La piramide di fango” di Andrea Camilleri

Lo scrittore di gialli Andrea Camilleri, noto per aver creato il personaggio di Montalbano, non è ancora presente in libreria con questo suo nuovo romanzo “La piramide di fango” che già si trova in prima posizione nelle classifiche di vendita delle librerie online.

Il libro “La piramide di fango” sarà acquistabile dal 29 maggio 2014, ma tutti gli appassionati dei gialli di Camilleri e soprattutto delle avventure di Montalbano sono già pronti e hanno prenotato il romanzo.

In questa storia Montalbano è coinvolto in un’indagine che riguarda l’edilizia. Il protagonista viene svegliato da una telefonata di Fazio, che ha urgenza di parlare con il suo commissario, poiché è stato ritrovato un cadavere presso un cantiere.

Giugiù Nicotra è stato freddato da un colpo di proiettile che lo ha colpito alla spalla. L’uomo aveva anche tentato la fuga rifugiandosi in una galleria di grandi tubi dell’acqua, ma non è riuscito a scampare al pericolo e il suo corpo viene ritrovato privo di vita e nudo.

Il commissario Montalbano si rende conto da subito che il caso non è così semplice come può apparire e l’indagine lo farà addentrare sempre più in affari loschi che riguardano gli appalti pubblici.

“La piramide di fango” è un libro che affronta i retroscena dell’edilizia, che coinvolgono in affari illegali moltissime persone tra ditte, costruttori e imprenditori.

Ciò che appare chiaro attraverso le riflessioni di Montalbano è che Andrea Camilleri abbia voluto insinuare tanti dubbi nella testa del nostro protagonista. Montalbano è infatti convinto che Nicotra andandosi a rifugiare in quella galleria abbia voluto lasciare un messaggio…

Il gesto di Nicotra è stato fatto davvero per lasciare un indizio, o semplicemente l’uomo si stava nascondendo? E poi cosa avrà mai voluto comunicare Nicotra?

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!