Recensione Libro “La Polonia un paese tradito. La questione polacca tra Occidente e Oriente”

Il genocidio di intere popolazioni era già dalle sue prime battute un’azione premeditata... dato che secondo il volere dei suoi principali ideatori, Reinhard Heydrich e Heinrich Himmler, avrebbe dovuto assicurare al Terzo Reich: lo spazio vitale, il controllo del territorio, l’eliminazione fisica di tutti i nemici del Reich hitleriano.
Recensione Libro “La Polonia un paese tradito. La questione polacca tra Occidente e Oriente”

Prezzo: € 18,00

Di cosa parla “La Polonia un paese tradito. La questione polacca tra Occidente e Oriente” di Mira Susic

La scrittrice Mira Susic continua a condurci all’interno della Storia con un altro libro, che questa volta raccoglie tutte le informazioni più significative che riguardano la Polonia, paese che per primo ha subito l’attacco nazista subendo conseguenze che per anni sono apparse insanabili.

In questo suo ultimo lavoro dal titolo “La Polonia un paese tradito. La questione polacca tra Occidente e Oriente” Mira Susic affronta sempre con professionalità e dopo attenti studi la grande storia del Novecento.

Come sempre la capacità della Susic sta nel riuscire a fornire al lettore tutte le notizie più importanti prima di addentrarsi nei particolari, in modo che chi si trova a leggere, – anche nel caso in cui non avesse memoria di particolari significativi della Storia, – possa comprendere pienamente le ragioni che si nascondono dietro certi gesti.

Nel caso del libro “La Polonia un paese tradito. La questione polacca tra Occidente e Oriente” Mira Susic precisa da subito che le ragioni della seconda guerra mondiale erano ben diverse rispetto alla prima. Nella seconda infatti non c’era solo la necessità da parte delle nazioni coinvolte di pensare al dominio, ma c’erano ragioni ideologiche.

Inoltre vi era anche l’esigenza di umiliare il nemico, quindi non solo conquistare il suo territorio. Le regole del terribile gioco erano cambiate: intere popolazioni si deportavano, ci si accaniva su gruppi religiosi ed etnici e nacquero i campi di sterminio.

Partendo da questa base Mira Susic analizza la Polonia in tutti gli aspetti partendo dalla bandiera come simbolo, per passare al territorio e all’identità della popolazione, fino a giungere al ruolo che ebbe nella guerra per la sua posizione strategica.

Il libro “La Polonia un paese tradito. La questione polacca tra Occidente e Oriente” mira a mostrare quale significato abbia avuto la Polonia nella seconda guerra mondiale, cosa ha vissuto sulla propria pelle e quali siano state le conseguenze del conflitto.

Ciò che è evidente in tutti i libri di Mira Susic sull’argomento è che la scrittrice si adopera in favore della verità e della chiarezza per rendere comprensibile e interessante la Storia che ha cambiato le sorti del mondo intero.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!