Recensione Libro La scatola nera

C’è una sola cosa che collega tutto dando un senso ai fatti. Trovala e hai risolto. E adesso ecco che tu mi consegni una scatola nera.
Recensione Libro La scatola nera

Prezzo: € 19,90

Di cosa parla La scatola nera di Michael Connelly

Dallo scrittore Michael Connelly autore di best seller numero uno in USA non ci si può aspettare che thriller pazzeschi e non delude le aspettative neppure con La scatola nera, il suo ultimo romanzo pubblicato in Italia dalla casa editrice Piemme.

Protagonista della storia è Harry Bosch, un investigatore, che dopo aver lavorato come detective, è passato a fare l’investigatore privato, ma che dopo qualche anno viene poi richiamato dal suo vecchio dipartimento per risolvere un caso difficile.

La scatola nera di Michael Connelly è il sedicesimo libro che vede al centro della narrazione il mitico investigatore Bosch, che non si accontenta di svolgere l’indagine, perché lui vuole andare a fondo e scovare sempre la verità, a qualunque costo.

Harry Bosch ritorna su un caso complicato che aveva già affrontato in passato senza grossi risultati. Vent’anni prima a Los Angeles erano scoppiati disordini che la polizia non era riuscita a sedare per lungo tempo. A seguito di uno di questi eventi ingestibili era stata ritrovata morta una giornalista danese, che sembrava non aver nulla a che fare con i disordini né con i clan che combattevano tra loro per assicurarsi la gestione della zona.

In quel periodo le indagini erano sommarie, non solo per la mancanza di tecnologie avanzate, ma anche per il poco tempo a disposizione per approfondire le ricerche. Erano state tante le violenze in quelle zone di Los Angeles e tante le vittime, che la polizia non si poteva permettere di dedicare più di mezzora per farsi un’idea sull’accaduto.

Il caso era nelle mani di Bosch, ma poi dopo poco era stato dato a un dipartimento differente, che lo aveva chiuso velocemente e senza soluzione. Ora Bosch è richiamato nell’Unità Casi Irrisolti e si ritrova a lavorare nuovamente sulla morte della giornalista. Come gli diceva sempre un collega per risolvere le indagini bisogna trovare la scatola nera, come avviene per gli incidenti aerei, solo quella può rivelare cosa è successo e svelare l’arcano.

Bosch si butta a capofitto nell’indagine, ostacolato dal suo capo e da chi ha infossato le prove per evitare che si giunga alla verità.

La scatola nera di Michael Connelly è un thriller che si fa spazio lentamente nella mente del lettore, grazie a un personaggio di rara bellezza, la cui vita s’intreccia indissolubilmente con il lavoro. Con i ragionamenti fatti dall’investigatore e i vari indizi che Michael Connelly fa trovare lungo le pagine del libro diventa un thriller ipnotico.

Se non avete ancora letto La scatola nera , nonostante sia nelle posizioni alte delle classifiche di vendita in Italia da diverse settimane, questo libro è consigliato vivamente.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!