Recensione Libro Limbo

Tre centimetri fanno la differenza tra la vita e la morte, tra tutto e niente. Ma può bastarne uno solo. La scheggia di Manuela si è fermata a un centimetro dal cervello.
Recensione Libro Limbo

Prezzo: € 20,00

Di cosa parla Limbo di Melania G. Mazzucco

La scrittrice Melania G. Mazzucco ha la capacità di proiettarti con le sue parole nel mondo che lei ha creato appositamente per i suoi lettori e lo fa in ogni libro, anche in Limbo.
In questo romanzo la Mazzucco racconta una storia complessa e intima, soprattutto per il logoramento interiore che vive la sua protagonista e chi resta ad ascoltare questa storia resta aggrovigliato nella sua rete.

Manuela ha scelto la carriera militare fuggendo dalla sua difficile adolescenza, fatta d’incomprensioni con la sua famiglia. Ha lavorato tanto per guadagnare la sua ottima reputazione, perché essere un soldato donna e per di più comandante non è facile in un ambiente totalmente maschile.

Dopo molto tempo rientra a casa per la vigilia di Natale, dopo aver subito un grave incidente in seguito a un attentato in Afghanistan. Questo periodo di stasi la costringe a mettere in discussione ogni cosa, soprattutto del suo passato, ad affrontare una guerra contro il dolore, i ricordi e la difficoltà di dover gestire dei soldati maschi che dipendono da lei, ma che sembrano non fidarsi delle sue capacità solo perché è una donna.

Limbo non è soltanto una storia di guerra e logoramento, ma anche di scoperta. Lei che mette in secondo piano i sentimenti per l’altro sesso, che punta tutto su di sé, che sembra non aver bisogno di nessuno al suo fianco e si è rifugiata nel suo mondo dove esiste solo il lavoro, cambia totalmente prospettiva. L’incontro di Manuela con un uomo sospeso come lei in un limbo in attesa di qualcosa le dà speranza e le fa capire che vale la pena vivere e arrivare a scoprire qualcosa di sé che neanche s’immagina.

Il romanzo Limbo è costruito magnificamente, si parla di guerra in senso assoluto, ma anche di come ognuno l’affronti in maniera diversa, si parla di perdita, di rinuncia, di conquista, ma soprattutto Melania G. Mazzucco riesce a raccontare l’amore come se fosse al di sopra di tutto, come se annullasse il resto lasciando ogni altro gesto e pensiero in un limbo…

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!