Recensione Libro L’innamoratore

Per te le donne sono un codice da decifrare. Ti ci impegni, ti ci dedichi, ti ci attacchi così tanto, notte e giorno, con la devozione di un santo; quando una ti piace la porti al punto da credere che esista soltanto lei in tutto il mondo, ed è così, perché per te è davvero esiste solo lei, e bruceresti tutto per averla, per capirla, e questo per una donna è irresistibile.
Recensione Libro L’innamoratore

Prezzo: € 18,00

Di cosa parla L’innamoratore di Stefano Piedimone

Trovare un modo per definire L’innamoratore di Stefano Piedimone, l’ultimo romanzo dello scrittore napoletano, non è facile, perché con uno stile semplice riesce a fondere il romanzo con il giallo senza darlo a intendere per molto tempo.

L’innamoratore, romanzo consigliato tra i libri da leggere del 2016 dalla rivista Wired, ha riscosso pareri favorevoli da parte dei lettori e dei critici, tra cui quelli del suo amico Roberto Saviano che ha definito quest’opera dolente, riflessiva e malinconica.

Pienamente d’accordo con Saviano, ho trovato questo libro fuori dall’ordinario per l’idea di fondo che si distacca dalla classicità dei romanzi italiani di questi ultimi anni.

La trama è semplice, ma poi s’infittisce di mistero diventando un giallo. Protagonista, ovvero l’innamoratore di turno è Ivan, un uomo assoldato da personaggi ricchi e potenti che, per mettere fuori gioco i loro nemici, si rivolgono a lui per far innamorare le mogli dei loro rivali.

Per quanto triste sia il suo lavoro dal punto di vista ideale, per quanto dolore possa provocare nelle vittime, Ivan non è un killer dei sentimenti, perché il suo lavoro lo svolge con cura e s’innamora sempre delle donne che deve corteggiare e far cadere ai suoi piedi.

Ivan riesce a dare alle donne quello che loro cercano e non ricevono dai loro mariti, le corteggia, le lusinga con belle parole, è gentile e presente, è dolce, affettuoso e realizza ogni loro desiderio.

Succede però che Ivan si ritrova all’ospedale per delle gravi ferite riportate in seguito all’esplosione della sua auto, voluta probabilmente da chi si è sentito raggirato da lui. I carabinieri lo interrogano per capire cosa sia accaduto, ma proprio non riescono a comprendere che razza di lavoro sia fare l’innamoratore.

Non solo lui ci ha quasi rimesso la pelle, ma la ragazza che corteggiava, Soraya, sembra essere sparita nel nulla e Ivan si scopre malato d’amore per questa donna affascinante e bella.

Insomma a un certo punto della storia si capisce quanto sia fragile l’animo umano, quanto poco contino le intenzioni e come dovere e piacere in certi casi si fondino, perché proprio lui che doveva far innamorare la giovane, cade vittima dell’amore che inizia a provare per la sua carnefice.

Quello di Stefano Piedimonte è un libro coinvolgente, per quanto semplice sia la sua scrittura, che è controbilanciata dalla complessità della storia che volge al thriller. Ne L’innamoratore, romanzo pubblicato dalla casa editrice Rizzoli, il lettore avrà modo di confrontarsi con i diversi modi di presentarsi dell’amore, che non è un sentimento bidimensionale ma con tante sfaccettature differenti, spesso difficili da cogliere.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!