Recensione libro “Love Story”

'Vuoi farmi il santo piacere di smettere di sentirti colpevole?' Non volevo distogliere lo sguardo da lei, ma fui costretto ad abbassare gli occhi. Mi vergognavo terribilmente che anche in quel momento Jenny mi leggesse così a fondo nel pensiero.
Recensione libro “Love Story”

Prezzo: € 9,50

Di cosa parla “Love story” di Erich Segal

Il romanzo di Erich Segal “Love story” racconta la storia di un incontro tra due ragazzi. Basta uno sguardo più intenso del solito, una parola che stuzzica la curiosità, un sorriso che sprofonda nel petto, un’espressione che si torna a guardare nonostante l’assenza dell’altra persona, ed è subito amore, sentimento raro e indomabile che pulsa tra le righe di questo romanzo. “Love Story”, quale altro nome poteva essergli dato, se non questo?!

Oliver Barret è un ragazzo sportivo, ricco che sembra avere tutto e che si accontenta delle storie usa e getta, non riuscendo ad andare a fondo nelle emozioni.

La protagonista femminile di “Love Story”, Jenny Cavilleri, sembra essere il suo esatto opposto: una ragazza sensibile, ironica che ama suonare il pianoforte e che non si basa sulle apparenze. Due mondi completamente diversi che non riescono ad ostacolare la forza dei loro sentimenti. Si innamorano, è inevitabile, e lottano affinché la loro storia diventi eterna.

Non ci sarà ostacolo che impedirà loro di amarsi, nonostante le difficoltà, le diverse estrazioni sociali, la paura di non essere accettati, il rifiuto da parte delle famiglie, nonostante la morte. Sì perché il romanzo si apre e si chiude con il racconto della morte di Jenny, ed anche se dal primo rigo del libro si è a conoscenza del finale, quando si arriva all’ultima pagina, tra le lacrime, si spera che ci sia il colpo di scena, che non si avveri quello che era stato già anticipato.

Questo accade non soltanto perché ci si affeziona ai due ragazzi e al loro desiderio indomabile, ma perché si arriva a pensare che non è giusto, che non debba succedere, che i protagonisti del romanzo “Love Story”, non si debbano lasciare, perché sarebbe un errore dividere quello che è stato creato per stare insieme.

Ma purtroppo la speranza non serve a sfidare l’inganno che l’amore finisca. Jenny muore, ma nonostante il libro si concluda con una fine tragica, ci si rende conto che quell’amore non si estinguerà, anzi durerà per sempre. Non stiamo vivendo una favola: è la realtà.

Un libro romantico e non certo sdolcinato. Il racconto poetico e reale di una relazione difficile da vivere, ma stimolante e incantevole.  “Love Story” è un romanzo del 1971, ma che è molto attuale e amato.

Persino la copertina originale su internet è introvabile, ma noi di Recensione Libro.it abbiamo trovato il modo di farvela avere lo stesso. Quella che vedete in questa pagina, è la copertina dell’edizione del ’71, influenzata dallo stile di Robert Indiana.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!