Recensione Libro Macabro I mostri non muoiono

Il presente è uno scritto che vado costruendo con la più grande pena nel cuore e il terrore che tremulo scivola in tutto il mio corpo.
Recensione Libro Macabro I mostri non muoiono

Prezzo: € 14,40

Di cosa parla Macabro I mostri non muoiono di Fabrizio Maceroni

Il libro pubblicato dalla casa editrice Kimerik, Macabro I mostri non muoiono di Fabrizio Maceroni, è un horror che spinge il lettore a fare i conti con il lato oscuro e violento degli uomini.

Questo libro si spinge molto al di là dell’immaginabile mostrandoci, attraverso azioni efferate, l’aspetto meno conosciuto e visibile dell’essere umano, il cui animo è marchiato da una cattiveria che lo fa diventare, in certe occasioni, una belva feroce, un mostro.

Lo scrittore Fabrizio Maceroni spoglia l’uomo della sua veste di normalità, quella indossata per vivere in società, per rivelarci quanto la corruzione e il marcio possano far parte della quotidianità di certi individui, come avviene ad alcuni ragazzi che con il loro comportamento superano qualsiasi limite sfidando l’esistenza e trasgredendo a tutte le regole per il puro piacere di farlo.

La corruzione, la maledizione e la malvagità, secondo la voce narrante, diventano così i principali responsabili del decadimento dell’animo umano che è quasi indotto a essere cattivo e macabro, non dando la possibilità di un miglioramento che spetterebbe a ognuno di noi. Questo aspetto descritto da Maceroni fa molto riflettere sulle condizioni in cui viviamo e su quanto la società possa influenzarci positivamente o negativamente secondo i suoi schemi e voleri.

Il sentimento che l’autore vuole evidenziare attraverso le parole del libro Macabro I mostri non muoiono è probabilmente di disgusto, quando ci fa trovare dinanzi ad azioni orribili che esplodono con la loro violenza oscurando ogni cosa.

E se da una parte con questa storia Maceroni ci racconta dell’efferatezza e dell’inspiegabile violenza che si scatena in alcuni uomini, dall’altra ci mostra anche come alcuni possano essere talmente buoni da doversi considerare esseri speciale, quasi di luce, molto vicini a Dio.

La storia si anticipa con la rivelazione in apertura della voce narrante che dice: “Questo è il giunonico racconto di mistero e di follia.” Con queste parole l’autore ci fa capire in che direzione vuole condurci, svelandoci tutto attraverso due sole righe, ma lasciandoci in sospeso e incuriositi. E poi, senza fronzoli, ci fa immergere in una storia fatta di frasi complesse, ragionate, in certi casi musicali che ben si sposano al concetto che vogliono esprimere, spaziando tra un presente e un passato raccapriccianti.

Il libro Macabro I mostri non muoiono è un susseguirsi fitto di parole, che a volte appesantiscono i discorsi come a voler dimostrare che anche ciò che viene scritto e il modo in cui viene narrato possono rendere evidenti i lati oscuri degli uomini.

Il finale della storia è molto interessante perché l’autore conclude il suo racconto con un’immagine pregna di significati e svela le virtù, ma soprattutto i vizi di un luogo e dei suoi abitanti a chi giunge su quella terra ma ancora non sa ciò che nasconde.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!