Recensione Libro “Malus”

Qui è come se tutti gli esseri viventi, comprese le piante, avessero un’anima che reagisce agli avvenimenti del Mondo degli Uomini, cambiando colore, specie vegetale e intensità, secondo ciò che turba o allieta la nostra grande Madre Terra, perciò quello che altrove sono le stagioni, qui sono le vicende del mondo, le sue gioie e i suoi dolori.
Recensione Libro “Malus”

Di cosa parla “Malus” di N. Latteri Scholten

Fare una recensione del libro “Malus” di N. Latteri Scholten non è facile, poiché come la stessa scrittrice ci ha detto, il suo fantasy è facile da leggere, ma difficile da raccontare e recensire.

La trama di “Malus” non solo è ben pensata e scritta, ma anche ricca di colpi di scena. L’autrice N. Latteri Scholten non lascia nulla alla casualità, infatti gli ambienti sono descritti con dovizia di particolari e avendo cura di mostrare dei luoghi che rispettino la storia.

Spesso il lettore si troverà dinanzi a situazioni che lo condurranno alla realtà attuale, perché qua e là sembrano esserci chiari riferimenti al mondo in cui viviamo. Inoltre, la scrittrice ha fatto attenzione anche nello scegliere un linguaggio che alleggerisse il testo, a tratti impegnativo.

N. Latteri Scholten in “Malus” usa sicuramente delle metafore per spiegarci questo suo mondo fantasy complesso e pieno di riferimenti all’attualità, ma utilizzando un umorismo che fa apparire il libro più gradevole.

Attraverso la voce di un giullare pazzo, che cerca l’anima che ha perso, il lettore avrà modo di conoscere una storia intrigante, ma di cui è complesso svelarne la trama, i combattimenti e i risvolti. Ciò che è dato sapere è che il drago Penumbra viene inviato dagli altri draghi per togliere dalle mani degli uomini un’arma posseduta da Malus che può distruggere Madre Natura.

Alla base del libro “Malus” ci sono dei concetti fondamentali, che la scrittrice ha deciso di rendere ai suoi lettori grazie al racconto fantasy: N. Latteri Scholten vuole far comprendere ai giovani quali siano i mezzi e le strategie utilizzate dai potenti per avere il controllo sugli individui.

Il male di cui si racconta, protagonista indiscusso insieme a Malus, non è facile da cogliere, perché la parte diabolica si cela, ma può anche apparire intelligente: il potere e la forza affascinano, possono ingannare e confondere le carte. A un certo punto non sarà più facile avere chiaro chi sia il cattivo e chi il buono, né quale forza vincerà.

Il fantasy “Malus” è affascinante, intelligenti, ricco di spunti interessanti, oltre che pieno di colpi di scena. Gli appassionati del genere avranno tanto materiale su cui lavorare, perché spesso si troveranno a dover cercare nomi su internet per meglio comprendere dove la scrittrice ci voglia condurre.

“Malus” di N. Latteri Scholten è un romanzo che non può essere riassunto o raccontato, ma va letto e riletto.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!