Recensione libro Memorie di una geisha

Lei si dipinge il viso per nascondere il viso. I suoi occhi sono acqua profonda. Non è per una geisha desiderare. Non è per una geisha provare sentimenti. La geisha è un'artista del mondo, che fluttua, danza, canta, vi intrattiene. Tutto quello che volete. Il resto è ombra. Il resto è segreto.
Recensione libro Memorie di una geisha

Prezzo: € 10,00

Di cosa parla Memorie di una geisha di Arthur Golden

Memorie di una geisha dello scrittore Arthur Golden è un romanzo che rompe nel pensiero classico occidentale. Una bambina di appena nove anni che vive con il padre, pescatore, e una madre gravemente malata, in un piccolo villaggio giapponese, in un momento di difficoltà economica per la famiglia, viene comprata assieme alla sorella da un mediatore. Le bambine vengono poi rivendute nel quartiere che del piacere a pagamento, per intraprendere la “carriere” di geishe.

Sayuri, la protagonista del romanzo Memorie di una geisha, dapprima si trova a fare la domestica in una casa per appuntamenti, ma in poco tempo diventa, dopo un’educazione molto rigida e un addestramento intenso per meglio interpretare il ruolo, una delle donne più desiderate di Kyoto.

Frequenterà una scuola per conoscere l’arte della danza, imparerà a suonare uno strumento musicale, apprenderà la cerimonia del tè e il portamento delle geishe. Le potenzialità della ragazza sono evidenti e Sayuri ha un’arma in più rispetto alle altre abitanti della casa, quella vincente, il colore degli occhi, di un azzurro fuori dal comune, una rarità, un valore aggiunto soprattutto per gli orientali.

Inizia così la rivalità tra la protagonista di Memorie di una geisha e Hatsumomo, la geisha che fino ad allora era considerata la perla del quartiere. Hatsumono pur di mantenere saldo il suo ruolo di preferita dai clienti dice a Sayuri che la sorella l’aveva cercata e che se voleva maggiori informazioni doveva farle da serva. Dopo varie sottomissioni e punizioni la bambina riesce a sapere dove si trova la sorella e ad organizzare un piano di fuga, che, però, crolla rovinosamente nel momento in cui cercando si scappare, Sayuri cade dal tetto.

Da contorno alla triste storia delle sorelle, c’è l’incontro tra la bambina e un uomo affascinante ed elegante, il Direttore Generale, che cambierà il corso degli eventi e le mostrerà un’altra strada, nonostante le difficoltà e la seconda guerra mondiale che inginocchierà il paese portando gravi perdite e danni a tutti i suoi abitanti. Ma questa è solo una parte della storia narrata nel romanzo “Memorie di una geisha”

Quelle che sono donne affascinanti che imparano l’arte di amare e di donare piacere, vengono descritte dall’autore Arthur Golden con una cura del dettaglio che fa quasi percepire al tatto la superficie  liscia della seta degli abiti delle geishe, facendo immaginare i rituali e i gesti delle ragazze, mostrate nella loro perfezione, delicate e irresistibili. Dopo dieci anni di studio, raccogliendo informazioni con lo sguardo da occidentale appassionato dai riti della cultura orientale, Golden ci regala Memorie di una geishaun libro che, oltre a essere stato proposto con successo sul grande schermo, ha segnato il cuore dei lettori di tutto il mondo diventando un best seller.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!