Recensione Libro Nelle case della gente

Solo da come una persona dispone le cose, e i libri in particolare, ha sempre pensato, ci si potrebbe discutere ore e finire a parlare del suo approccio alla vita, le nevrosi, le fissazioni, certi punti deboli e certi di forza.
Recensione Libro Nelle case della gente

Di cosa parla Nelle case della gente di Mirko Tondi

Se dovessi trovare una collocazione a quest’ultimo romanzo di Mirko Tondi intitolato Nelle case della gente, della PSEditore, direi che è un libro esistenzialista; sono molte le domande che sopraggiungono nella mente del lettore a cui, un po’ grazie alla storia, un po’ grazie al proprio cammino, si arriva a una conclusione e a delle risposte.

La trama del romanzo Nelle case della gente è semplice, poiché deve essere complicato tutto quello che gira attorno alla storia. Il protagonista è uno scrittore che conosciamo attraverso i suoi fallimenti, i suoi rapporti conflittuali e la sua incapacità di concludere ciò che ha iniziato.

L’uomo, di cui non sapremo mai il nome, è come se vivesse un rapporto di estraneità con la realtà quotidiana, perché non si riesce a rapportare in maniera normale al resto.

Ciò che risalta maggiormente in questa storia, a parte il senso di inadeguatezza che prova il protagonista è anche il modo analitico e psicologico di guardare a ogni gesto, pensiero e contatto con il mondo dell’uomo al centro di questo romanzo.

Attraverso il libro Nelle case della gente è come se si compisse un viaggio all’interno del protagonista, nella sua intimità e fragilità. Tutto ha inizio quando l’uomo riceve un messaggio che viene dal passato, qualcosa di enigmatico che deve essere chiarito. Questo messaggio mette in moto ricordi e momenti tenuti da parte, quasi celati, che inducono alla ricerca della verità.

Ciò che colpisce di questo libro è la padronanza di linguaggio di Mirko Tondi, la sua capacità introspettiva e il bel modo di entrare nella mente del protagonista per rendercelo in tutte le sue sfaccettature. Altro aspetto interessante è che lo scrittore ci fa vivere numerosi viaggi all’interno della letteratura e della musica facendoci inoltre camminare lungo le strade di Firenze, tra i libri, gli oggetti e i pensieri.

Nelle case della gente è un romanzo pieno di dolore ma anche di comprensione, in cui la letteratura, con varie citazioni, si mischia alla realtà e al romanzo stesso. Il libro, tra i finalisti del premio Casa Sanremo Writers, è consigliato agli amanti di opere in cui la psicologia rientra in uno schema perfetto di comprensione del personaggio e della sua storia.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!