Recensione Libro “Non tutti gli uomini vengono per nuocere”

Un anno e mezzo in cui veniva a cena a casa mia due volte a settimana, ma non rimaneva a dormire da me per non far preoccupare sua madre, un anno e mezzo in cui l'ho pregato di venire a stare da me, ma non era mail il momento giusto...
Recensione Libro “Non tutti gli uomini vengono per nuocere”

Prezzo: € 17,00

Di cosa parla “Non tutti gli uomini vengono per nuocere” di Federica Bosco

Federica Bosco torna a far ridere i suoi lettori con “Non tutti gli uomini vengono per nuocere”, una storia in cui c’è spazio per le delusioni d’amore, ma anche per il sogno di poter amare il principe azzurro, l’uomo perfetto.

Cristina è una ragazza di oltre trent’anni, che in una volta sola perde il proprio uomo, il lavoro e la casa. Senza soldi e in preda a una tristezza infinita non può fare altro che tornare a vivere dai genitori, ancora follemente innamorati dopo oltre quarant’anni di matrimonio. Inoltre deve dividere gli spazi con il fratello gemello, che sta studiando per la sua terza laurea.

Dopo essere finita al pronto soccorso per aver preso troppe pillole di Valium, incontra un giovane e affascinante medico di cui si innamora follemente, ma lui è felicemente fidanzato con una dottoressa amorevole.

Cristina non fa altro che pensare a lui, lasciandosi trascinare dall’immaginazione come un’adolescente alla sua prima cotta, mentre intorno le accadono cose che pare lei non riesca a gestire. Cristina sa che non può far nulla per conquistare quell’uomo tanto perfetto da sembrare irreale, ma non riesce a smettere di sognare e abbandonarsi alle sue fantasie.

Nel frattempo però non si scoraggia mai fino in fondo e ripensa a tutti gli sbagli commessi, soprattutto per essersi legata a una storia con il suo ex fidanzato che scricchiolava da tempo.

La protagonista del libro “Non tutti gli uomini vengono per nuocere” come già accadeva alle donne dei romanzi precedenti di Federica Bosco, riesce a impelagarsi in circostanze complicate, da cui però riesce a sbrogliarsi.

Dopo il successo di “101 modi per riconoscere il principe azzurro” e “L’amore mi perseguita”, Federica Bosco riesce con “Non tutti gli uomini vengono per nuocere” a coinvolgere il lettore in una storia in cui ironia e situazioni imprevedibili sono alla base.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!